- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Operazione ipnosi di massa. Il caso mascherina seppellisce casi “scottanti”

Finalmente, dopo giorni di chiacchiere inutili e monotematiche su quando e come sarà tolto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, ecco che “finalmente” dal 28 Giugno, il governo decide che è ora di toglierla.
Peccato che decide di togliere un obbligo “mai” imposto. Si  decide di togliere un obbligo mai esistito e introdurre ora l’obbligo di portarla con se non fa altro riproporre le disposizioni di cui alle norme precedenti.Infatti, secondo il D.L.125/2020   “ Dall’8 ottobre (2020) è obbligatorio avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine) e indossarli sempre, non solo nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, come già in passato, ma più in generale nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e anche in tutti i luoghi all’aperto, a meno che non si non ci si trovi in una situazione di continuativo isolamento.

Disposizione modificata in sede di conversione con legge  “ 27/1272020 comma  b art. 1 “obbligo di avere sempre con se’  dispositivi  di  protezione delle   vie   respiratorie,   con    possibilita’    di    prevederne l’obbligatorieta’ dell’utilizzo nei luoghi al  chiuso  diversi  dalle  abitazioni private e in tutti i luoghi  all’aperto  a  eccezione  dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per  le  circostanze di fatto,  sia  garantita  in  modo  continuativo  la  condizione  di isolamento rispetto a persone non conviventi…”

Tutto ciò appare come una colossale operazione di disinformazione istituzionale e una ipnosi di massa per nascondere i veri problemi dell’Italia e casi scottanti come l’affaire Palamara, il caso Bibbiano, la questione del figlio di Grillo, L’Ilva, il processo ai genitori di Renzi, l’immigrazione clandestina,  ect.ect.

Casi che rischiano di far saltare il governissimo pressieduto dal dr. Draghi voluto dal Professore del Colle.

Non sono certo stupidi i politici, gli italiani difficilmente leggono le norme e si affidano ai media per l’interpretazione, dimenticano e sono poco attenti.

E’ una ipnosi di massa.

Come scrive Laura Scafati su disinformazione.it , “In poche parole: siamo diventati spettatori del Mondo invece che partecipanti senza che ce ne fossimo mai resi conto!

Questo avviene dal momento che gli “ipnotizzatoridecidono le sorti dell’Umanità mentre noi stiamo seduti sugli spalti a guardarli giocare la partita.

Non ci siamo neppure dovuti stendere sopra un divano per ascoltare le loro parole sussurrate nell’orecchio!

A noi basta stare seduti sulla seggiola ad ascoltare chi legge il telegiornale…..gli attori, le voci di sottofondo della pubblicità e i vari presentatori; il gioco è fatto!

I messaggi pian piano si insinuano nelle nostri menti fino a portarci a pensare come vogliono “farci pensare” coloro che possiedono: i Media, le Banche, le Case farmaceutiche, le Compagnie di armamenti, le Compagnie petrolifere, i politici ed altri ancora….”

Quella instauratasi con il COVID è  una dittatura che violenta le menti e per questo più subdola e pericolosa.

Michele Santoro