- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Afghanistan.  Dai talebani un avvertimento agli USA – Attenti a non violare gli accordi

Zabihullah Mujahid – Portavoce dei talebani

L’accordo di Doha del 2020 siglato dall’amministrazione Trump circa il ritiro delle truppe USA dal paese non deve essere violato. Questo è l’avvertimento che arriva dai talebani alla nuova amministrazione americana che con Biden ha portato, per potersi dare un merito aggiuntivo a Trump, all’11 Settembre la data ultima per il ripiegamento totale, prevista il Maggio 2021. 
Per  il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahed,  la leadership del gruppo deciderà se e come agire poiché il ritiro delle forze straniere dal paese era stato concordato entro il 1 ° maggio.
La decisione di Biden quindi verrà valutata e i  Mujahidin dell’AIE si riservano il diritto di intraprendere agni azione ritenuta appropriata contro le forze di occupazione alla luce della sovranità, dei valori e degli interessi superiori del paese.
Il consigliere per la sicurezza nazionale afghano Hamdullah Mohib,  ha accusato i talebani di crimini contro l’umanità in un massiccio attentato con un camion nella provincia di Logar venerdì che ha ucciso almeno 30 persone e ferito oltre 60 altre, per lo più studenti delle scuole superiori che si preparavano per l’esame di ammissione all’università.
Ma i talebani , accusati dal capo dell’intelligence afghano, con  Zabihullah Mujahid,  ribattono i talebani non hanno aumentato i loro attacchi ma semplicemente rispondono ad attacchi contro il loro gruppo. Kabul, continua Mujahid,  sta  “creando ansia nel mondo, così da rimanere al potere all’ombra della coalizione internazionale.

Ms