- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Il sindaco “chiude” gli esercizi commerciali. Inutile protagonismo

Finalmente anche il Sindaco di Marsala, Massimo Grillo, è entrato con nell’agone dei divieti e imposto la chiusura dei negozi per il giorno 31 gennaio.  Quindici giorni fa il presidente della Regione ha chiesto ed ottenuto dal Ministro Speranza, che la Sicilia fosse classificata “zona rossa”.
Subito accontentato. La Sicilia pur al di sotto dei parametri (peraltro alquanto discutibili) per scaraventarla in zona rosa, è stata costretta a subire per due settimana la volontà di Musumeci che forse dovrebbe limitarsi a gestire l’emergenza econoica che in Sicilia sta diventando drammatica.
Speranza non chiedeva di meglio. Si sa, lui è un ministro che da tempo va ripetendo che bisogna attuare ancora per mesi misure restrittive. Insomma, un invito a nozze per Speranza.
In questo bailemme ed estemporanea (di)organizzazione sanitaria ed economica  non poteva mancare il Sindaco di Marsala.
Anche lui ha ordinato. Con una ordinanza ha imposto per il 31 Gennaio la chiusura di tutti i negozi  anche di generi alimentari, supermercati e negozi di vicinanza.
Chiudere gli alimentari di nella giornata festiva quando le presenze in queste tipologie di negozi e quasi dimezzata, è anche illogico.
Protagonismo inutile e dannoso.
Ma ormai è la moda. Tutti devono imporre le proprie restrizioni nel nome del covid, ne va dell’onore della carica.
Bravo Sindaco,  7+.

Michele Santoro