- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Il Sindaco si nomina il “portavoce” … in conflitto di interessi

Il portavoce del Sindaco Grillo è editore di due giornali locali, Itaca Notizie e MarsalaC’è e rappresentante legale della Società Communico di Renato Polizzi & C. 
I dubbi e le perplessità pre elettorali si stanno via via materializzando. Già con la nomina “quasi immediata” del dirigente Mezzapelle senza attendere l’approvazione del bilancio e quindi scorrere la graduatoria comunale ha fatto storcere il naso a molti.
Ora la pensata di un “portavoce” che costa alle casse comunali oltre 30 mila euro l’anno. Una decisione che è assolutamente lecita perchè la figura del portavoce è prevista dalle norme di legge (ndr. l. 150/2000) ma appare criticabile per diversi aspetti.
Il Comune di Marsala dispone di un Ufficio Stampa che viene considerato dagli addetti ai lavori come uno dei più efficienti e professionali in Sicilia.
La comunicazione istituzionale e il rapporto con i media è organizzato e gestito da due giornalisti  la cui professionalità è fuori discussione e non si intravede alcuna giustificazione politica e benchè meno finanziaria alla nomina di un portavoce. Sopratutto in considerazione dei problemi di bilancio che affliggono, specie in questo tempo di pandemia, il Comune.
Questo incarico pone molti interrogativi e il Sindaco dovrebbe spiegare ai cittadini quale necessità egli abbia nell’incaricare un “portavoce” quando l’ufficio stampa di cui dispone può soddisfare egregiamente tutte le sue esigenze di comunicazione e coordinamento con gli uffici. E negli anni lo ha dimostrato in tutte le occasioni.
Una caduta di stile di vecchia repubblica quella del Sindaco che non trova alcuna giustificazione. Nè di opportunità politica, operativa e di immagine, tantomeno di comunicazione.
Ci sono alcuni aspetti della vicenda che vanno evidenziati.    Innanzi tutto va evidenziato che Renato Polizzi è  socio accomandatario e rappresentante legale della Società di comunicazione “Communico di Renato Polizzi & C., che a sua volta controlla al 90% la Società TATZEBAO S.R.L. , editrice di Itaca Notizie e del giornale MarsalaC’è, ed è curioso, volendo usare un eufemismo, che proprio la testata Itaca Notizie indichi Polizzi come “ex editore” proprio di Marsala C’è e di Itaca Notizie, e non editore come in effetti è.
Appare chiaro che il Polizzi si trovi in evidente conflitto di interessi e appare  quantomeno strano che  gli Uffici comunali non abbiano chiesto al  portevoce, dati e informazioni sulla sua situazione professionale. Se lo avessero fatto oggi non si troverebbero a giustificarsi di un così clamoroso errore.
Secondo quanto prescrive l’art 7 della l. 150/2000 “Il portavoce, incaricato dal medesimo organo, non può, per tutta la durata del relativo incarico, esercitare attività nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche“.
Da ciò, come si evidenzia da una nota di Assostampa, si deduce che anche in ottemprenza dell’art.127 della legge regionale n.2/2002 e s.m.i. – in particolare con l’art.111 della l.r. n.17/2004 – il portavoce deve essere iscritto all’Odg”.
E Polizzi giornalista non lo è. Però legale rappresentante di una società di comunicazioni ed editore, attraverso la controllata TATZEBAO, di due testate giornalistiche.
Signor Sindaco, attendiamo risposta. Sempre che ne abbia una e plausibile.

Ms