- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Quali interessi alla dismissione di un’area comunale sul Lungomare Maltese ?

Quali sono le valutazioni sulle dismissioni dei beni comunali a Marsala sembra un segreto di stato e non si comprende come e da chi parte l’input per inserire nell’elenco questo o quel bene della città.
Sembra infatti che tutto sia gestito quasi in maniera “personale”. Una denuncia in tal senso è inserita in una interrogazione a risposta scritta presentata nel 2016 il Consigliere Arturo Galfano.
Galfano scriveva che ad alcuni cittadini che chiedevano informazioni su specifici beni, il funzionario incaricato al servizio rispondeva che “non era tenuto a dare informazioni sulla possibilità di un eventuale acquisto del bene stesso” – aggiungendo che  – “ “alcuni immobili pur essendo inutilizzati, inspiegabilmente compaiono e scompaiono dall’elenco dei beni in dismissione, come ad esempio il terreno di Via Lungomare Mediterraneo antistante l’ex locale “Patio” che solo quest’anno figura tra i beni in vendita, mentre non era presente nell’elenco degli anni precedenti, pur essendo tale immobile di proprietà comunale da parecchi decenni”.
Da quanto ci risulta non avrebbe mai ricevuto alcuna risposta dall’attuale amministrazione e il mistero sembra infittirsi.
Già perché aree che possono essere di interesse della città sono inserite nell’elenco dei beni alienabili mentre potrebbero essere valorizzati per la fruizione pubblica.
E’ il caso di un’area di circa cento metri per quattro che insiste proprio alla fine del Lungomare Maltese che termina proprio all’angolo di Piazza Piemonte e Lombardo.
Una alienazione inspiegabile e sorgono spontanea alcune domande.
Chi ha inserito nell’elenco delle dismissioni quest’area e quali le considerazioni che hanno determinato questa scelta che appare quantomeno inopportuna ?
Non pensa l’amministrazione comunale di rivedere questa decisione per il bene della città ?