- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Petizione internazionale su Change.org per le dimissioni del Direttore Generale dell’OMS. Già oltre 720 mila firme.

Tedros Adhanom Ghebreyesus – Direttore Generale OMS

Sono oltre 720.000 le firme per la petizione online che chiede le dimissioni del direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus. Le accuse mosse a Tedros riguardano non ha saputo in sintesi, gestire la pandemia e sottovalutato la gravità della situazione.
Le stesse accuse che vengono mosse al presidente del consiglio Giuseppe Conte, al ministro per la sanità, e più in generale, a tutto il governo.

La petizione, pubblicata su Change.org e tradotta in più lingue tra cui francese, spagnolo, tedesco e arabo, ritiene che Tedros è “inadatto” al suo ruolo di capo dell’organizzazione e dovrebbe dimettersi.
“Tedros Adhanom Ghebreyesus ha sottovaluta e sottovaluta il coronavirus  e quindi è inadatto al suo ruolo di direttore generale dell?organizzazione Mondiale della Sanità.

La principale accusa che viene mossa a Tedros è la sua incapacità di Tedros nel definire l’epidemia di coronavirus in Cina come un’emergenza sanitaria globale alla fine di gennaio.

Inoltre, non sarebbe stata ascoltata la richiesta di una indagine indipendente per verificare la veridicità dei numeri forniti dal governo cinese, basandosi invece, esclusivamente sui dati delle autorità di Pechino, che, si legge, aveva inizialmente sottovalutato (e aggiungiamo noi, probabilmente nascosto i dati reali) la pandemia per evitare effetti dannosi all’economia del paese senza tenere conto delle conseguenze della salute pubblica nel mondo.
“Molti di noi – si legge nella descrizione della petizione –  sono davvero delusi, e pensiamo che  l’OMS dovrebbe essere politicamente neutrale e che Tawain dovrebbe essere inserito nei paesi dell’OMS e non escluso a causa delle contese politiche sul suo status con la Cina. .
Tedros, in pratica ha gestito l’emergenza favorendo il governo cinese.
In Giappone il vice primo ministro giapponese Taro Aso, riferendosi alla petizione, ha aggiunto che l’OMS avrebbe dovuto cambiare il suo nome in “Organizzazione cinese della sanità”.