- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Medio Oriente. I bimbi di Israele piangono, ma il mondo guarda altrove

L’ipocrisia del mondo occidentale ha raggiunto in questi ultimi anni livelli impensabili dopo la fine della seconda guerra mondiale.  Il mondo occidentale si mobilita per i clandestini che si  muovono verso l’Europa dal Medio Oriente e dall’Africa considerando inevitabile questa immigrazione agevolata se non addirittura favorita con missioni pseudo umanitarie con nomi fantasiosi come Triton, Forntex, Themis ecc..
Si dice che l’immigrazione è un modo per aiutare le genti di paesi poveri a trovare un posto dove vivere serenamente. Giusto, solo che i poveri nel mondo sono oltre 4,5 miliardi e l’occidente vuole salvarne qualche milione per pulirsi la coscienza e dimenticare di aver depredato per secoli interi continenti causando fame e carestie.
Ma oltre a ciò l’occidente, pervaso da crescente antisemitismo, fa passare per santi i terroristi di Hamas e fa finta che gli attacchi terroristi che quotidianamente Israele subisce da questo gruppo criminale, non esistono, anzi, parla e condanna le legittime azioni di difesa di Gerusalemme.
E’ inutile in questo articolo spiegare cosa è Hamas, basta un rapido giro sul web per capire che cosa è, da chi è formato e  di cosa sono capaci di fare e di imporre ai cittadini, i suoi dirigenti.
Hamas ha imposto le “pacifiche” dimostrazioni utilizzando donne, anziani e bambini come veri e propri scudi umani, ha iniziato una sistematica distruzione dei raccolti israeliani lungo la frontiera utilizzando aquiloni incendiari, spinge , ma questo anche Abu Mazen ne è complice riconoscendo premi ai terroristi, agli attacchi terroristici contro civili, attacca con cadenza quotidiana Israele con razzi , impiega milioni di dollari donati dagli occidentali per costruire tunnel del terrore, fino a distruggere il valico di frontiera di  Kerem Shalom da dove passavano tutte le merci verso Gaza.
Non si è curato di affamare i cittadini di Gaza. Eppure, il male è Israele.
Proprio la notte tra il 19 e il 20 sono stati lanciati su Israele ben 45 razzi e il mondo tace mentre l’ONU e l’UNESCO sembrano divenuti i migliori alleati di Hamas con continue condanne contro chi ha solo il torto di difendersi.
In Europa cresce l’antisemitismo e ha perso ogni senso di realtà, onore, orgoglio e dignità.
Eccelle in ipocrisia e non capisce che così si sta condannando alla distruzione.
I bambini di Israele piangono,  non sono palestinesi, non sono africani o siriani, non sono messicani, sono solo figli di ebrei …