- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Avichay Adraee intervistato da Al Jazeera. L’emittente sotto accusa degli arabi palestinesi

La tv del Qatar Al Jazeera è di nuovo sotto accusa da parte di arabi e palestinesi per aver ospitato Avichay Adraee, portavoce per i mass-media arabi delle Forze di Difesa israeliane, in un programma condotto da Faisal al-Qassem, un presentatore di origini siriane noto per lo stile provocatorio e le critiche a governi e capi di stato arabi. Adraee è stato invitato a discutere, da uno studio di Tel Aviv, con l’ex ufficiale dell’esercito siriano Salah Kairata, che stava a Madrid. Alle parole di Kairata “sfido i piloti israeliani a entrare ancora nei cieli siriani”, Adraee ha risposto: “Che vantaggio c’è ad abbattere un jet israeliano quando pochi istanti dopo metà del sistema missilistico antiaereo siriano è stata distrutto? La boria siriana per aver abbattuto un aereo israeliano dopo 30 anni sembra quella di un paraplegico che riesce a muovere le dita per qualche secondo. Arabi e siriani vivono di parole, noi di fatti”. L’ufficiale israeliano ha anche ricordato il sondaggio di Facebook secondo cui il pubblico di Al Jazeera si fida di più delle notizie che vengono da Israele che dalla Siria. Su Twitter e Facebook sono piovuti gli attacchi ad Al Jazeera, a cominciare da organizzazioni di giornalisti arabi che l’hanno accusata di “permettere a un nemico sionista di invadere i nostri salotti”. L’associazione palestinese dei mass-media nella striscia di Gaza ha accusato Al Jazeera di “agire contro il consenso arabo che rifiuta la normalizzazione con l’entità sionista”, mentre il sindacato dei giornalisti palestinesi dominato da Fatah in Cisgiordania ha accusato la tv e il conduttore di “promuovere l’impudente processo di normalizzazione con l’occupazione”.

Israele.net