- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Tassa di sbarco. Federalberghi Isole Minori “accoglie con favore” … ma così si distrugge il turismo

Federalberghi Isole Minori della Sicilia accoglie con favore la definitiva approvazione alla Camera, nell’ambito del decreto milleproroghe, della norma che consente di elevare fino ad un massimo di cinque euro il contributo di sbarco nelle isole minori.

Secondo il presidente, Christian Del Bono, questa nuova tasse sul turismo, può rappresentare “uno strumento attraverso il quale i piccoli comuni possano da una parte far fronte ai tagli nei trasferimenti statali e regionali subiti negli ultimi anni e dall’altra possa utilizzarne gli introiti per avviare interventi pianificati e programmati tesi a migliorare l’offerta e i servizi sul territorio”.

Ma così, scaricando sui turisti i problemi “finanziari” che scaturiscono da una politica incapace e arruffona, si penalizza fortemente il turismo già di per sé “tartassato” da balzelli vari e costi di soggiorno fuori del mercato in Sicilia.

Ovviamente i comuni interessati determineranno l’aliquota massimo che servirà a far cassa e non tanto a migliorare, come auspicato da Del Bono, i servizi pubblici.

Rimarrà, così come é nella logica italo-siciliana, semplicemente un altro balzello, iniquo, ingiusto e penalizzante.

Ma così è se vi pare … tanto chi fa politica alla fine il suo appannaggio mensile, dal consigliere comunale a presidente del consiglio, lo intasca regolarmente, sia che ci siano turisti o no.