- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Insediamenti in Giudea e Samaria. La “longa manus” di Hussein Obama, Joe Biden sull’Ucraina per votare contro Israele

 

west bank [1]Anche se lo staff del Vice Presidente statunitense nega, sembra certo che Joe Biden sia pesantemente intervenuto nei confronti del presidente della repubblica ucraino per appoggiare la risoluzione contro Israele sui territori contesi.

Joe Biden secondo notizie che filtrano da Gerusalemme, è intervenuto personalmente per convincere il premier ucraino a far votare la risoluzione interferito anti-Israele passata Venerdì scorso al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Come primo atto di ritorsione diplomatica, Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha cancellato la visita a Gerusalemme programma per questa settimana dal ministro ucraino Volodymyr Groysman, dopo il suo paese, “un presunto alleato”,  ha votato a favore di una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Risoluzione che in linea teorica delegittima le comunità ebraiche presenti in Giudea e Samaria, dove risiedono circa 400 mila israeliani.

Una risoluzione che va esattamente contro l’auspicata pace nell’area e dà forza alla propaganda del terrorismo palestinese. Un passaggio voluto fortemente dal presidente Hussein Barack Obama, che suona come una vera e propria pugnalata alla schiena di Israele, pianificata e messa in atto con tutti i mezzi di sottobanco che la leadership statunitense è usa ad utilizzare.

Il voto contro Israele messo in atto dall’Ucraina è scaturito da un ordine perentorio dato dal presidente ucraino Petro Poroshenko dopo aver parlato telefonicamente con Joe Biden.

Groysman, di religione ebraica, sostenitori principali di Israele, voleva che l’Ucraina restasse fuori dai giochi di Obama, ma Poroshenko, sotto pressione, ha disposto il contrario.

E c’è da aspettarsi da Obama una ulteriore coltellata alla schiena di Israele fra pochi giorni ci sarà il vertice a Parigi dove Israele non interverrà.

Insomma, Hussein Barack Obama, sembra che in questi ultimi giorni stia lavorando solo contro il mondo ebraico e stia mostrando un rancore e odio malcelato in questi otto anni di presidenza da una politica estera orientata  sempre verso il mondo islamico.

Insomma, verso il suo mondo.

Michele Santoro