- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Regione Siciliana. La mafia non c’è più (così dicono) … via agli inceneritori graziosamente chiamati “termovalorizzatori”

Cambia il mondo, cambiano le cose, ma gli inceneritori restano sempre un punto di arrivo in questa terra bella e dannata di Sicilia.

Per decenni ci è stato detto che gli  inceneritori graziosamente chiamati termovalorizzatori, non si doveva fare in Sicilia causa … mafia.

Già la mafia. Questa strana entità che ormai si è infiltrata prepotentemente nei gangli delle istituzioni anche nazionale, è stata ed è, secondo gli antimafiosi di Sciascia memoria, un cancro per l’Isola ma che ora, è indubbio e provato, è divenuto il problema italiano a cominciare da mafia capitale.

Ma siamo sicuri che è la mafia il vero problema e non una politica nazionale e siciliana incapace e arruffona?

E poi, questi  inceneritori a chi fanno comodo?

politica di differenziazione dei rifiuti si potrebbe invece optare per un impianto di “   digestione anaerobica dei rifiuti”  basato in un processo di degradazione anaerobica.

Ma per fare questo c’è bisogno di politica, programmazione e attenzione per l’ambiente e per le generazioni future.

Tre cose che mancano oggi in Italia e in particolare in Sicilia.