- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Miracolo a Marsala. La Posidonia oceanica arriva sul sito Adamo … i dubbi aumentano

Sito Adamo ... [1]

Sito Adamo …

Riprendiamo la questione della posidonia oceanica che regolarmente si spiaggia lungo la costa perché ieri abbiamo notato che dopo ben 2 anni dall’ordinanza Adamo che ha individuato, per motivi igienico sanitari, un sito di stoccaggio della posidonia, perché improvvisamente, dopo il nostro articolo del 19 luglio scorso, miracolosamente abbiamo notato che è stata ammassata un piccola quantità del materiale organico in putrefazione. Ma questa improvviso miracolo ci appare come uno specchietto per le allodole.

Abbiamo cercato stamani di rintracciare il dirigente del SPL  , Francesco Patti, ma il suo telefono squilla senza risposta. Spento invece quello del funzionario Pipitone.  Questo improvviso miracolo fa accrescere i dubbi su come è stato gestito, e come viene gestito un importante servizio pubblico.

E i dubbi  aumentano anche nella considerazione che stamani ci hanno segnalato che mezzi della società che gestisce il servizio per le spiagge libere avrebbe effettuato la pulizia del lido Pakeka.  Abbiamo contattato il titolare, Rubino, della Ecologica Services di Marsala il quale ci ha riferito che non gli risulta che mezzi della sua società abbiano effettuato lavori all’interno del l lido.
Noi abbiamo ricevuto un video ed alcune foto che pubblichiamo.

pakeka3 [2]A proposito del sito di stoccaggio, inutilizzato per due anni in violazione all’ordinanza Adamo,  il signor Rubino ci ha dichiarato che la società opera in funzione delle direttive del funzionario incaricato.
Va da se che il dirigente Patti o il funzionario Pipitone hanno disposto in tal senso.
Ne abbiamo parlato con il Vice Sindaco, Agostino Licari, il quale ci ha riferito che verificherà quanto è successo e ovviamente, qualora emergessero, come sembra, motivi per l’apertura di  una commissione d’inchiesta e una disciplinare, l’Amministrazione provvederà di conseguenza.
I fatti però, riteniamo siano alquanto chiari e riportano che il funzionario responsabile , in violazione ai suoi doveri di ufficio e del diritto amministrativo, ha di sua iniziativa ,come da lui stesso dichiaratoci,  non tenuto conto di una ordinanza del sindaco perché a suo parere illegittima.
Una ordinanza che era stata emanata per motivi igienico sanitari …
Attendiamo  gli sviluppi perché la questione è molto seria anche per pesanti  risvolti economici e di immagine che l’attuale situazione porta agli operatori e alla città.

pakeka2 [3]