- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Le bugie (incendiarie) di Abu Mazen e dell’Olp

La biciletta del 13enne israeliano ridotto in fin di vita dalle coltellate alla gola del suo coetaneo palestinese [1]

La biciletta del 13enne israeliano ridotto in fin di vita dalle coltellate alla gola del suo coetaneo palestinese

Hanno accusato Israele d’aver ucciso a sangue freddo un ragazzino palestinese che invece è vivo, viene curato in Israele (e aveva pugnalato alla gola un suo coetaneo ebreo)

Il governo israeliano ha diffuso giovedì le immagini del 13enne palestinese Ahmed Manasrah ricoverato all’ospedale israeliano Hadassah di Ein Kerem, dopo che insieme al cugino 15enne, entrambi del quartiere Beit Hanina di Gerusalemme nord, ha pugnalato due israeliani, lunedì scorso, nel quartiere vicino di Pisgat Zeev.

Il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu Mazen) in un discorso alla nazione trasmesso mercoledì dalla tv palestinese ha accusato le forze israeliane d’aver “giustiziato Ahmed a sangue freddo”. In realtà, come si vede nelle immagini, Ahmed Manasrah è vivo e in via di guarigione.

Ahmed Manasrah è stato investito da un’auto mentre fuggiva dopo aver ridotto in fin di vita un suo coetaneo ebreo accoltellandolo alla gola. Suo cugino Hassan Manasrah è stato ucciso da agenti di sicurezza israeliani quando si è avventato contro di loro brandendo il coltello.

.
Queste le immagini di Ahmed Manasrah (il ragazzino palestinese “giustiziato” dagli israeliani secondo Abu Mazen) ricoverato nell’ospedale israeliano:

L’Olp, Organizzazione per la Liberazione della Palestina, ha diffuso giovedì una versione diversa del discorso di Abu Mazen trasmesso su Palestina TV mercoledì sera. Secondo la nuova versione, in inglese, Abu Mazen ha accusato Israele di “sparare ai nostri bambini a sangue freddo come hanno fatto con il bambino Ahmed Manasrah e altri bambini di Gerusalemme”. Questa versione è stata diffusa dal Dipartimento Olp per gli Affari dei Negoziati sostenendo che si tratta della “traduzione completa” del discorso di Abu Mazen. Tuttavia, nel video del discorso in arabo trasmesso dalla tv palestinese Abu Mazen accusava Israele espressamente della “esecuzione a sangue freddo dei nostri bambini, come hanno fatto con il ragazzo Ahmed Manasrah e altri bambini a Gerusalemme e altrove”, ed è questa in arabo la versione che hanno ascoltato centinaia di migliaia di palestinesi. D’altra parte, è da giorni che mass-media, social network ed esponenti di spicco palestinesi sostengono che Ahmed Manasrah è stato “ucciso senza alcun motivo” dagli israeliani.

Vedi sul Jerusalem Post, il testo completo (in inglese) del discorso in tv di Abu Mazen [2] e uno stralcio del video (con sottotitoli in inglese)