- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

MARSALA. Scuolabus … “spariscono oltre 500 alunni”. E perché non si trasmettono gli atti alla Corte dei Conti e alla Procura?

missing [1]E adesso qualcuno ci dovrà pur spiegare quello che fino a qualche mese fa risultava inspiegabile.
Da tempo  i bandi per il servizio di scuolabus basavano il costo base su un calcolo “astronomico” di alunni usufruitori .

Il numero, alunno più, alunno meno, si aggirava intorno a 1.600 con costi per l’Amministrazione che non sono mai stati spiegati , o meglio, sono state date diverse spiegazioni illogiche accettate da tutti, assessori, consiglieri e sindaci. Una pax politica molto attenta alle esigenze dei lavoratori.

A noi è rimasta sempre la domanda senza una risposta e oggi apprendiamo che si sta preparando il nuovo bando di gara su un numero di utenti pari a 1.050 alunni.

Se la matematica non è un opinione, in meno di 5 mesi a Marsala sono spariti 550 alunni … e poiché appare non credibile che in un anno 550 alunni decidano improvvisamente di non usufruire dello scuolabus, sorge qualche dubbio sui numeri che fino a qualche mese fa hanno caratterizzato i bandi di gara.

Ne abbiamo parlato con l’assessore Licari il quale ci ha detto che l’Amministrazione ha dato indirizzi politici al dirigente di settore (Ing. Patti ?), per redigere il bando tenendo conto dell’effettiva esigenza (richiesta).

Il numero degli utenti richiedenti, secondo quanto ci ha confermato l’assessore Licari, è di 1.050.

A questo punto pensiamo che il Consiglio Comunale debba interessarsi della questione e disporre l’istituzione  una commissione d’inchiesta per chiarire la questione numeri perché 550 alunni alla fine fanno un bella cifra in termini di costi a carico della collettività. Euro più euro meno, si può ipotizzare che in tre anni il maggior costo sostenuto si aggira sui tre/4 milioni di euro, mica bau bau micio micio.

Forse, sarebbe il caso che l’Amministrazione trasmettesse gli atti degli anni fino alla fine del 2014, alla Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica perché chiarisca il caso ed identifichi l’eventuale responsabile del maggior costo per l’amministrazione e venga chiamato alle sue responsabilità.

Sulla questione è indispensabile un chiarimento ed estrema trasparenza.