- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Una targa A CAPO BOEO a ricordo delle vittime DC 9 Itavia. Ma che c’azzecca ?

Secondo quanto riferisce l’Ufficio Stampa del Comune di Marsala, l’Amministrazione cittadina ricorderà con una targa istituzionale le vittime del disastro aereo del 1980 in cui persero la vita tutti gli occupanti del velivolo precipitato in mare, in prossimità dell’isola di Ustica.

Il sindaco, secondo quanto riferisce il comunicato stampa,  ha accolto la richiesta delle famiglie marsalesi che hanno perduto i propri cari nel terribile incidente di 35 anni fa.

Certo il ricordo della tragedia è ancora sentito non solo dai familiari. L’Italia ancora non ha sciolto tutti i dubbi e non ha ancora detto la verità su quanto è successo, ma diretta l’ex deputato Di Pietro, che c’azzecca una targa a Capo Boeo?

Non se ne vede la ratio né la necessità e appare come una di quelle tante cose assolutamente inutili e che trasmette la sensazione che questa amministrazione sia partita con piede sbagliato.

Non abbiamo ancora sentito il sindaco dire alla città come intende intervenire sui mali endemici di Marsala, non abbiamo ancora visto operai per strade a mettere qualche toppa per evitare slalom pericolosi, non abbiamo ancora visto, dopo “apro/chiudo” incredibile, iniziare i lavori alla pericolosa galleria lungo quella che impropriamente viene definita Scorrimento veloce … (!), ma abbiamo letto che il sindaco ha concesso  la cittadinanza (?) ad un extracomunitario (sic), che ha ricevuto  (su richiesta) alcuni brasiliani, probabilmente in vacanza nel territorio e indicati come industriali di cui l’Ufficio Stampa non è in grado di fornire nomi e industrie rappresentate (!), e infine, intervenire per la posa di targhe.

Se questo è il buon giorno mentre la città langue, bhè, aspettiamo la buona sera.