- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Trapani. Sul problema delle baby gang il consigliere Andrea Vassallo, presenta interrogazione scritta

Andrea Vassallo, consigliere PSI al Consiglio Comunale di Trapani, dopo aver varie volte rappresentato in Consiglio Comunale il fenomeno allarmante delle baby gang che imperversano in città, ha presentato una interrogazione con risposta scritta al Sindaco di Trapani.Nell’interrogazione Vassallo rappresenta che gli episodi di bullismo, di molestie,  di  violenza,  di aggressioni gratuite   continuano a verificarsi ai danni di minori, adulti e commercianti e che recentemente si sono registrati altresì atti di vandalismo contro beni di proprietà comunale.Poiché l’escalation di violenza non accenna ad arrestarsi ma, al contrario, sta assumendo dimensioni preoccupanti nonostante gli sforzi compiuti  recentemente da Polizia e Carabinieri e che gli atti di microcriminalità, che ormai  quasi quotidianamente si verificano in città,  determinano in chi li subisce sofferenze e traumi psicologici di grande rilevanza  che possono segnare in modo indelebile la vita  della vittima rendendo impossibile la semplice libera circolazione dei cittadini per le strade del centro cittadino senza essere oggetto di molestie o aggressioni se non addirittura,  come spesso succede a Trapani, di pestaggi determina un significativo abbassamento della qualità della vita di ogni cittadino trapanese, rappresentando che il fenomeno oltre a  generare  angoscia e preoccupazione  nei  genitori e nei  ragazzi, che inevitabilmente cominciano a disertare il centro storico, comporta   anche conseguenze  economiche negative per i commercianti e, cosa ancor più grave, alimenta un sempre più diffuso senso di sfiducia dei cittadini verso autorità e istituzioni, considerato le proposte  recentemente   formulate dalle segreterie comunali di PD, Articolo 4 e P.S.I  e dei dei  numerosi appelli  lanciati in questi giorni da  associazioni e rappresentanze di genitori,   che il fenomeno in argomento  può fronteggiarsi, a parere dello scrivente,  da un lato con la repressione ma ancor prima con la prevenzione , che la  prevenzione può attuarsi attraverso l’individuazione dei soggetti a rischio ed il loro inserimento in piani di aiuto e di assistenza con il coinvolgimento di famiglie, parrocchie, insegnanti, educatori ed operatori sociali, e con una presenza maggiore delle forze dell’ordine a monitoraggio del territorio, che ai fini preventivi un grande contributo potrebbe essere fornito anche da soggetti come la Caritas nonché dalle altre associazioni di volontariato sparse nel nostro territorio, e infine che   per ovviare alla carenza di personale di forze di polizia ed assicurare  un immediato potenziamento delle attività di controllo del centro storico,  potrebbe essere valutata, da subito,  l’ipotesi di utilizzare, quantomeno negli orari maggiormente a rischio,  le squadre di Bersaglieri del 6° Reggimento di Trapani recentemente addestrate presso l’ex aeroporto militare di Kinisia nell’ambito del progetto “Strade Sicure”, VASSALLO chiede al Sindaco,  prescindendo da ogni valutazione o proposta soggettiva,  di dare, in modo urgente,  risposte concrete e rassicuranti alla collettività per ricreare in essa un rinnovato  senso di sicurezza e la fiducia  nelle istituzioni e  nell’autorità dello Stato.