- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Commissione d’inchiesta ATO/AIMERI. Incredibile “pensata” Consiglio Comunale “secretato”

Proprio così. secondo voci insistenti che si rincorrono a Palazzo VII Aprile, in una riunione dei Capi Gruppo per decidere quando indire un Consiglio Comunale per discutere sulle risultanze della Commissione d’inchiesta su ATO/AIMERI, il Presidente del Consiglio Enzo Sturiano, avrebbe proposto una riunione del Consiglio a porte chiuse.

Quali le motivazioni di questa incredibile richiesta che viola il principio cardine della trasparenza delle sedute del Consiglio Comunale ?

Da quanto si riesce a comprendere la motivazione sarebbe quella che nella relazione finale della Commissione, si farebbe riferimento a nomi di funzionari e dirigenti.

Al di là delle stranezza e non attuabile proposta di un Consiglio Comunale a porte chiuse in quanto la legge non lo prevede, anzi, prevede chiaramente che le riunione del Consiglio come quelle elettive regionali e statali, siano aperte al pubblico, viene spontaneo chiedersi quali “gravi”  risultanze possono essere state approvate dalla quasi totalità dei componenti della Commissione, con eccezione del Consigliere Ginetta Ingrassia.

Secondo sempre voci che si rincorrono, nella relazione si farebbero ipotesi di possibili azioni a rialzo del costo del servizio prima dell’appalto e stranezze circa il rapporto ATOAIMERI , non ultimo la mancata attuazione della società del servizio secondo le prescrizioni del Capitolato Speciale d’Appalto.

Comunque siano le cose, Enzo Sturiano e i Consiglieri Comunali, sanno perfettamente che un Consiglio Comunale secreato violerebbe le norme generali che regolano la materia e soprattutto darebbe la sensazione, se la notizia risultasse confermata, che la politica voglia nascondere ai cittadini le “verità” emerse nella relazione della Commissione d’Inchiesta.