- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Trapani. Il Segretario Psi Salvatore Bevilacqua: Il deputato Fazio si sbaglia e di grosso sul Psi trapanese

Il Psi di Trapani, questa dirigenza da me rappresentata a Trapani – scrive il segretario provinciale Salvatore Bevilacqua – non hanno nulla da nascondere ed hanno lavorato sempre e solo nell’interesse della comunità cittadina, assumendosi, responsabilità che li hanno resi anche impopolari agli occhi della gente, a cui sono sempre state fornite comunque, chiare spiegazioni sull’attività svolta.

Nulla di vero c’è dunque nell’accusa subdola resa dall’ex sindaco deputato regionale Fazio.

Ribadisco quindi, che questa dirigenza, non ha mai avuto incontri ufficiali, né ufficiosi, né sottobanco con il Sindaco Damiano. Sfido chiunque, prove alla mano, a  dimostrare il contrario. Il termine “Inciucio” è una espressione napoletana e io sono siciliano e precisamente trapanese, ragion per cui, non capisco e disconosco finanche il significato del termine, che certamente, invece, l’ex sindaco  Fazio potrà spiegare, in quanto, a differenza mia, parla di “inciuci” con una certa loquacità e padronanza.

Il gruppo del Psi, che siede in consiglio comunale, è rispettoso del mandato ricevuto dalla gente e rispetta, ascolta e valuta tutti i ragionamenti e le proposte che in esso vengono discusse, con grande senso di responsabilità. Mi risulta invece che l’ex sindaco Fazio, quando presente, usa scambiare il consiglio comunale in ring e gli annessi corridoi in vie di fuga per non farsi beccare da gavettoni d’acqua, tirati da consiglieri, che come lui, sono molto poco attenti alle esigenze cittadine.

Il gruppo del Psi non è presente in aula per uscire se le cose non le convengono, come fanno altri consiglieri incluso l’ex sindaco Fazio, ma restano in aula assumendosi le proprie responsabilità e votando in maniera quanto più possibile a favore del già disagiato concittadino. Sulla posizione tenuta poi dal gruppo consiliare Psi, i consiglieri hanno votato con senso di responsabilità, facendo delle dichiarazioni di voto che denunciano e richiamano alle ragioni della mancata attività svolta dal Sindaco e dalla Commissione della Trapani Servizi. Ma l’ex sindaco Fazio non era presente.

Sulla mozione di sfiducia, noi, caro ex sindaco Fazio, assieme al Pd, abbiamo dato la nostra totale (3 su3 i consiglieri Psi) disponibilità a firmare la mozione. Abbiamo indetto un forum di confronto con i cittadini, aperto alla ripresentazione di un’unica mozione che mettesse al centro la città ed i cittadini, ma ne lei, ne nessun componente del suo gruppo, si è presentato, per discutere e cercare di coinvolgere altri consiglieri. Come mai?

Noi siamo sempre disponibili a parlare con persone serie e non ci scandalizziamo certo, in un momento cosi triste per la società tutta, di accordi trasversali, ma fatti alla luce del giorno, che facciano l’interesse della città e dei cittadini. Non mi piacciono i cortili politici, ne voglio farne, ma mi sa tanto, caro ex sindaco Fazio, che a lei l’auto celebrazione le piace e sotto sotto credo avesse “inciuciato”, se ne ho capito bene il significato, finanche con il provveditore agli studi, quando gli allievi delle medie le dedicarono una singolare rivisitazione della Genesi: “I cittadini dissero: Sia Fazio e Fazio è stato”.