- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Montalbano in Puglia. La politica si fa “piccola piccola”

La politica siciliana in questi giorni di nervosismo non sulle politiche sociali ed economiche dell’Isola ma sulla questione della paventata partenza di Montalbano per le terre di Puglia, sta dando il meglio di se stessa.

Carlo Degli Esposti  “tuona”  da Roma e ipotizza il trasloco di Montalbano e la politica, per la verità meno che il presidente della Regione che ha fatto un intervento tecnico, si fa trovare pronta ad aprire i cordoni della borsa pubblica, che in definitiva, è quella dei cittadini.

Leggendo qua  e là gli interventi di certi politici viene da chiedersi se la politica siciliana si rende conto in che periodo storico ed economico viviamo.

Gli interventi riportati dei politici fanno pensare, ma fa pensare anche, in modo negativo ovviamente, la dichiarazione di Carlo degli Esposti, riportata su GDS di oggi.

A pagina 7 si legge di Degli esposti “ ho sentito al telefono il presidente Crocetta e l’assessore regionale al turismo sport e spettacolo, Michela Stancheris. Crocetta ha assicurato di voler essere al fianco di Palomar per i prossimi Montalbano. Abbiamo già fissato (chi la Palomar ?)un incontro con lui e con i sindaci dei comuni coinvolti, tra cui Noto e Porto Empedocle. Sono fiducioso che si apra u nuovo proficuo rapporto con le amministrazioni e la produzione. Se passiamo dagli orali agli scritti in breve tempo, potrebbe essere fugata l’ipotesi di trasferire la lavorazione di Montalbano in Puglia””.

Affermazioni che pensiamo siano gravi perché ciò farebbe intendere che qualche amministrazione locale avrebbe in passato finanziato con fondi pubblici il serial “privato” i cui ricavi sono andati interamente alla Palomar e alla RAI, e farebbe anche intendere che  il presidente della regione avrebbe assicurato/fatto ipotizzare/promesso, finanziamenti pubblici ad una attività prettamente privata che utilizza aree di interesse storico artistico regionali.

Il sindaco di Vittoria si dichiara già pronto ad offrire alla produzione 70 mila euro (ha già deciso autonomamente?) per  “incentivare” le riprese nella sua città.

Incentivare riprese ? Il comune di Vittoria ha deciso anche di assegnare la cittadinanza onoraria a Carlo Degli Esposti. Il Comune o il sindaco ? E quali le motivazioni di cotanto onore ?

Ed ora forse, Carlo Degli Esposti o Palomar oppure tutte e due, decideranno di non far traslocare Montalbano …. Ma solo se della parole si passa allo scritto.

Pensiamo che ciò voglia significare mettere nero su bianco gli impegni economici di regione e comuni a favore della produzione.

Sbagliamo ?

In tutto il mondo i produttori pagano l’utilizzo delle aree di interesse artistico e storico, in Sicilia invece, l’insipiente classe politica paga le produzioni.

Insomma, in Sicilia la ruota gira al contrario e sembra che l’Isola non possa fare a meno di un serial televisivo.