- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Comune di Alcamo. I sindacati chiedono audizione alla Commissione lavoro dell’ARS

La Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl chiederanno un’audizione alla Commissione Lavoro dell’Ars per fare chiarezza sul futuro dei 402 lavoratori precari del Comune di Alcamo. Lo rende noto Marco Corrao, segretario provinciale della Cisl Fp Palermo Trapani che, insieme a Susanna Trovato (Fp Cgil) e Antonino Renda (Uil Fpl), ha preso parte all’incontro svoltosi ieri con il sindaco di Alcamo Sebastiano.

Bonventre sulla questione di questi 402 lavoratori. Al termine della riunione l’amministrazione comunale ha assunto vari impegni quali: la presentazione ai sindacati della relazione sulla razionalizzazione delle spese in modo da poter impiegare il risparmio ipotizzato dai vertici politici dell’ente per assumere il personale contrattista; la realizzazione di una mappatura dell’esistente, settore per settore, sia relativamente al fabbisogno sia relativamente al carico di lavoro di ciascun operatore; la rivisitazione non numerica ma qualitativa della dotazione organica, anche in funzione dei risultati che verranno fuori dalla mappatura dell’attuale. I sindacati  a loro volta si sono impegnati a rappresentare la questione in sede regionale chiedendo un’ audizione alla V commissione Lavoro dell’Ars.
Il sindaco Bonventre ha annunciato che convocherà nuovamente le parti sociali il prossimo 29 luglio e che solleciterà l’Anci ad affrontare la questione.
“Apprezziamo la presa di coscienza da parte dell’amministrazione comunale, ma riteniamo fondamentale che i vertici del Comune affrontino con maggior coraggio questa delicata vicenda – afferma Marco Corrao segretario provinciale della Cisl Fp Palermo Trapani” – è rimasto poco tempo e dobbiamo dare risposte precise a 402 lavoratori da troppo tempo nel limbo del precariato. Noi da parte nostra terremo alta l’attenzione e cercheremo in tutti i modi di non farla calare neanche all’amministrazione, che solleciteremo ad attuare il piano di razionalizzazione dei costi, fondamentale per il percorso di stabilizzazione di questo personale a tempo determinato”.