- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

ASP Trapani. Ci risiamo. Ponte del 2 Giugno alla Cittadella della Salute e PTA, causa … disinfestazione

Dopo il ponte di 4 giorni del 1° Maggio degli uffici dell’Asp di Via Mazzini, ora è il turno della Cittadella della Salute, dei locali del PTA di Trapani, nello specifico il palazzo Quercia e il palazzo Ulivo, ove sono allocati:  Unità Operativa Formazione e UnitàOperativa  Medicina Scolastica, sempre, ovviamente, causa disinfestazione.

L’Asp di Trapani infatti comunica che il 30 maggio 2014 (Venerdì) presso i locali del PTA (Presidio Territoriale di Assistenza) ingresso Via Cesarò, 125 Erice Casa Santa si effettuerà la disinfestazione dei locali, pertanto il plesso resterà chiudo all’utenza.

Lungo ponte per il personale quindi, perché il 31 è Sabato, il 1° giugno è Domenica e il 2 …. Festa della Repubblica.

Ed ecco che il lungo ponte di 4 giorni è bell’è che confezionato.

Era necessario chiudere gli uffici il 30 Maggio ? Secondo tecnica di disinfestazione no.

Noi dell’Osservatorio da tempo scriviamo (inutilmente) su queste “disinfestazioni” di fine settimana ed abbiamo più volte scritto che il giochetto della disinfestazione (messo in atto da un pò tutte le amministrazioni siciliane) non regge, perché da informazioni assunte direttamente aziende  che effettuano servizi di disinfestazione è emerso con chiarezza che  per una disinfestazione “totale”  ad ampio spettro contro insetti volanti e striscianti, comprese pulci e zecche, il tempo necessario per l’evaporazione del prodotto, sia esso solvente o fumigante, varia dalle due alle sei ore.La squadra disinfestazione per un’area di circa 3.000 mq  di superficie interna impiega mediante un’ora per completare il lavoro.

Quindi non ci sarebbe alcuna necessità di predisporre la chiusura degli uffici per una giornata lavorativa specie se a cavalo fra due giornate non lavorative.

La disinfestazione si può benissimo predisporre alla chiusura degli uffici senza alcuna necessità di chiudere gli uffici il giorno dopo, o come avviene, addirittura per più giorni.

Nel caso in questione, l’Asp avrebbe potuto disporre la disinfestazione per il pomeriggio del di Mercoledì 30 Maggio, dopo la chiusura degli uffici senza alcuna necessità di garantire una giornata di ferie pagate (dai cittadini) e non dovute al personale dipendente. L’ASP non precisa, come non ha precisato per il ponte del 1° Maggio,  se al personale verrà detratta una giornata di ferie dal computo annuale.

Un amministratore gestisce la cosa pubblica come un buon padre di famiglia … questo si legge nei manuali della Pubblica Amministrazione …

Così almeno c’è scritto. Ma dal dire al fare c’è di mezzo la … disinfestazione.

Se il responsabile dell’ASP ritiene di concedere al personale l’opportunità di fare un lungo ponte, può  benissimo farlo , è sua facoltà, concordando però la chiusura degli uffici con i sindacati e calcolare la giornata del 2 Maggio come giornata da detrarre dal totale ferie annuali.

Ma forse nel comunicato stampa questo aspetto è stato involontariamente omesso. E’ pensabile una rettifica e/o precisazione.