- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Vittorio Sgarbi Ambasciatore Commissario della Regione Lombardia per le Belle Arti all’Expo 2015».

«Il patrimonio artistico di Milano, da Leonardo a Tiepolo, è degno di una esposizione universale. Un patrimonio a molti ancora sconosciuto, che nulla ha a che fare con i padiglioni “culturali” di effimera e insolente bruttezza  come Expo Gate e i suoi “caselli”»

Roberto Maroni ha nominato stamane Vittorio Sgarbi «Ambasciatore Commissario della Regione Lombardia per le Belle Arti all’Expo 2015».

«Il patrimonio artistico di Milano – spiega il critico d’arte – da Leonardo a Tiepolo, è degno di una esposizione universale. Un patrimonio a molti ancora sconosciuto, che nulla ha a che fare con i padiglioni “culturali” di  effimera e insolente bruttezza  come Expo Gate e i suoi “caselli”»

E nel momento in cui salta fuori che Germano Celant percepirà un compenso di 750 mila euro per una mostra su «Arte e cibo», Sgarbi sottolinea che «ho accettato l’incarico  a titolo gratuito».

L’impegno di Sgarbi per l’Expo compendia anche una importante iniziativa all’interno del Padiglione Eataly di Oscar Farinetti; una mostra che racconterà, per ogni regione, le eccellenze enogastronomiche e i tesori d’arte.