- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Scuolabus … spettanze corrisposte. Il personale smentisce. Solo acconto e solo dalla Coop. Letizia

Secondo quanto riporta ieri il GDS, il personale dello scuolabus sarebbe stato soddisfatto di quanto vantato dalla Cooperativa Letizia e di Mothia Lines relativamente al contratto di lavoro 2012/2013.

Come si ricorderà il personale vanta dalle due società la 13^ mensilità, il TFR e i quindici giorni di preavviso di licenziamento.

Nel mese Novembre, dopo pressioni politiche e giornalistiche,  al personale è stato corrisposto l’importo relativo alla 14^ mensilità ma restavano pendenti i crediti relativamente alla 13^,  TFR e quindi giorni di preavviso.

Crediti che risulterebbero ancora vantati poiché il personale ci informa che in realtà è stato corrisposto, e solo per il personale che era stato assunto dalla Cooperativa Letizia di Alcamo,   un importo di 500 euro come acconto sul credito vantato che come si ricorderà si aggira sui 1500/1700 euro per dipendente.

Il personale che era in carico a Mothia Lines non ha ricevuto alcun acconto.

Abbiamo contattato il Consigliere Putaggio, il quale ci ha confermato le notizie da noi apprese direttamente dai lavoratori.

Insomma, malgrado l’Amministrazione Comunale dichiari che per il contratto 2012/2013 le società appaltatrici sono state soddisfatte di tutte le loro competenze, il personale dipendente, incredibilmente continua a non ricevere quando spetta loro.

Tutto ciò accade malgrado nel bando di gara sia espressamente previsto la garanzia di sostenibilità finanziaria e garanzie bancarie per l’effettuazione del servizio indipendentemente dai versamenti di Marsalaschola.

Il presidente della Coop Dimensione Uomo 2000 e Gaetano Basile di Mothia Lines, durante un incontro con la dr.ssa Zerilli, hanno dichiarato che in mancanza di pagamenti da parte dell’amministrazione non avrebbero potuto garantire il pagamento degli stipendi al personale.

Ciò, ripetiamo, è contrario alle prescrizioni del bando e quindi una palese violazione dello stesso.

La dr.ssa Zerilli ha assicurato per il futuro che Marsalaschola non permetterà il ripetersi di situazioni del genere.

Ma per i crediti che il personale vanterebbe per il contratto 2012/2013  cosa si fa ? Qualcuno ci può definitivamente chiarire come stanno effettivamente le cose e quando,  e se, saranno pagati, sempre se  creditori, i lavoratori ?

Non ci resta che attendere.