- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala.Presidente Sturiano le commissioni consiliari sono pubbliche e pubblicizzate per legge

Qualche giorno fa in occasione di un incontro con alcuni consiglieri presso Palazzo VII Aprile, ho avuto modo di sentire che si stava riunendo la Commissione affari Produttivi per discutere su alcune questioni riguardanti il problema del progetto del porto privato.

Ho fatto presente ai membri della Commissione che era mio intendimento assistere alla discussione ma si è subito aperta una discussione sul tema: può il pubblico assistere ai lavori della commissione ?

Molti consiglieri richiamandosi alla trasparenza degli atti amministrativi e del Consiglio durante la discussione hanno espresso parere favorevole alla mia presenza ma nessuno, o quasi era a conoscenza del fatto che le commissioni consiliari, come pure le conferenze dei servizi, sono pubbliche per legge.

Si è incredibilmente creata una situazione di confusione e alcuni era perplessi ed indecisi sul da farsi.

Alla fine di una interessante discussione tra tutti i consiglieri presenti (era assente il presidente e il vice presidente della commissione) è stato deciso di chiedere un parere al Segretario Generale il quale, secondo quanto ha riportato il consigliere Gandolfo, avrebbe confermato la pubblicità delle commissioni ma nel particolare caso della discussione che doveva iniziare non si sarebbe espresso.

Almeno questo è quanto è stato riferito da Gandolfo e verbalizzato.

Il consigliere Ingrassia chiesto di consultare il Regolamento del Consiglio Comunale che viene letto da un consigliere, ma nessuna esclusione della pubblicità delle sedute delle commissioni è prevista.

La cosa che lascia perplessi è l’aver constatato che nessuno o quasi, pur se  nella maggior parte dei casi favorevole alla pubblicità delle commissioni e quindi al fatto che io potessi assistervi,  conosceva le norme di legge che regolano la materia.

Ed allora, per fare cosa gradita al Presidente Sturiano così che possa darne giusta informazione al Consiglio Comunale, ci permettiamo di ricordargli che l’art. 38 del D.lgs 267/2000, commi 6 e 7, prevede che le commissioni consiliari siano pubbliche e i lavori  pubblicizzati.

In poche parole, come si fa per le convocazioni del Consiglio Comunale, debbono essere comunicate ai cittadini le date delle riunioni delle commissioni e l’ordine del giorno.

Ci aspettiamo ora che dalle prossime riunioni ogni redazione giornalistica riceva il comunicato stampa della convocazione e degli ordini del giorno così da poter informare i cittadini ed eventualmente prevedere la presenza di un proprio giornalista per seguire i lavori.