- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. Rapporto associazioni/comune … gratuito però con rimborso ! Chiesta a revoca del provvedimento

II consiglieri comunali Di Girolamo Salvatore, Milazzo Giuseppe, Gandolfo Michele, Angileri Francesca,Genna Rosanna,Cudia Paola Daniela,Umile Vito,Marrone Alfonso,Alagna Walter e Milazzo Eleonora, dopo aver esaminato dell’atto di indirizzo per la collaborazione delle Associazioni di Protezione Civile con l’A.C. giusta delibera di G.M. n.182 del 02/07/2012 immediatamente esecutiva, la 9^ Commissione Consiliare “Accesso agli Atti Amministrativi per la Trasparenza e la Legalità”, viste le competenze e le funzioni attribuitegli per Regolamento, ha ritenuto opportuno acquisire informazioni e chiarimenti direttamente dal Vice Sindaco Antonio Vinci in qualità di Assessore proponente dell’atto stesso.

In sede di incontro, avvenuto in data 01/08/2012 giusto Verbale N.13, la Commissione a seguito dei chiarimenti forniti, sono state  rilevate probabili irregolarità nella modalità di individuazione  delle  Associazioni  nonché  delle  incongruenze  tra  l’atto  di  indirizzo  che prevedeva un rapporto di collaborazione a titolo gratuito e  il successivo impegno di spesa, a titolo però di contributo che prevede un rimborso spese per  le Associazioni di    € 31.500,00.

Le presunte irregolarità derivano anche da un attento esame del Regolamento dello Statuto Comunale che, all’art.40 recita testualmente:<< il Comune valorizza le libere forme associative e le organizzazioni di Volontariato ……. nella programmazione dei servizi e delle attività istituzionali il Comune deve considerare le diverse forme associative e le Associazioni di Volontariato qualificate in specifici ambiti>>. Detto articolo, nello stabilire i criteri di individuazione delle Associazioni,  garantisce espressamente la trasparenza e la libera partecipazione di tutte le Associazioni del territorio nelle attività che l’Amministrazione intende espletare e che possano coinvolgere le stesse.

D’altra parte, continua la nota, né dall’atto di indirizzo né dai chiarimenti dell’Assessore emergono i criteri utilizzati nella individuazione delle Associazioni con cui è stato siglato l’accordo.

In conclusione, i consiglieri firmatari ritengono opportuno, per una questione di trasparenza ma anche per una verifica di legittimità dell’attività amministrativa espletata, chiedere ulteriori chiarimenti ai Dirigenti in ordine all’effettuazione  di un avviso pubblico tale da rendere edotte le altre Associazioni presenti sul territorio, oltre 50 e probabilmente pure qualificate come quelle già individuate, della iniziativa adottata dall’Amministrazione.

Per quanto esposto, i Consiglieri chiedono la revoca, in autotutela, della determina dirigenziale N.695 del 06/07/2012.