- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Riccardi , l’ “amico degli amici”

 (ANSA) – ROMA, 16 LUG 19:24 – Riccardi, nuove norme per web        
Possibile anche l’oscuramento dei siti .

 “L’aumento dei siti a contenuto razzista, xenofobo e antisemita impone al governo un aggiornamento della normativa, in linea con quanto fatto a livello europeo. Stiamo lavorando con i ministri della Giustizia e dell’Interno per dare risposte nette contro i seminatori di odio via Internet”. Lo ha detto il ministro per la Cooperazione Internazionale e Integrazione, Andrea Riccardi, che oggi ha visitato la Sinagoga di Roma. Per il ministro,si può “arrivare anche all’oscuramento dei siti razzisti“.          

Pensate sia una boutade oppure un ben preciso impegno preso da questo democraticissimo esponente del governo delle banche e della finanza ? E , per giunta , senza alcuna rappresentatività elettorale.        

Certo , l’ineffabile “uomo di pace” , augurando nel corso della sua visita alla sinagoga di Roma le migliori fortune alla  comunità ebraica italiana ed a Israele, ha omesso il minimo riferimento al razzismo congenito “anti-semita” degli ebrei, israeliani e non, attuato contro i Palestinesi e gli arabi in genere.   

E giacché qualcuno , Stormfront per l’occasione , glielo ha sbattuto in faccia , subito si è scatenata la solita reazione mediatica contro il “famigerato” sito nazi-razzista la cui chiusura, assieme a quella di TUTTI quelli che osino assumere posizioni anti-ebraiche , è stata invocata dal rabbino-capo e dai suoi sodali .

Tra i quali si è subito iscritta pure il ministro Cancellieri.          

Passo necessario perchè la proposta è quella di colpire anche i frequentatori dei siti da mettere al bando !          

Ovvero una mini-versione Echelon del ministero dello Interno contro chi esprime la propria opinione.   .      

Riccardi non si è dimostrato “amico” di quella consorteria di “amici” che ben conosciamo. ?       

Personalmente , come sono certo pure Stormfront e tutti i siti liberi di area e non , ME NE FREGO  !!!!

Vincenzo Mannello

______________
Nota del Direttore ….

Egr. Mannello,

il suo articolo, ancorchè non offensivo (elemento indispensabile per la civile espressione delle proprie opinini)  è effettivamente contrario al mio personale pensiero ed alle mie convinzioni, ma fedele al mio concetto di plurarità delle opinioni, ho ritenuto opportuno pubblicarlo. 

Mi permetta però alcune osservazioni. 

Come il ministro Riccardi, sono anche io convinto che sul web ormai c’è troppa libertà. Pornografia sfrenata, siti con alto contenuto razzista, xenofobo (e ometto antisemita perché qui la questione diventa ben altra cosa), sono ormai una costante che hanno ecceduto i limiti di quella che lei richiama “democrazia” dell’espressione.

Riccardi “amico” degli amici (suppongo gli ebrei) ? Forse, ma se anche fosse non vedo motivi di censura o di critica in questa amicizia e soprattutto in quello che lui ha detto a proposito della questione della “troppa” libertà in internet.

Sono cadute tutte le barriere del buon senso e del reciproco rispetto dei sentimenti “umani” del singolo individuo.

Il bombardamento mediatico incontrollato e con pesanti sfondi razzisti,  xenofobi e pornografico non può in nessun essere tollerato né può essere invocato il diritto alla libertà di espressione.    

La democrazia e la libertà di esprimere i propri pensieri e le proprie opinioni (in Italia è sancito dall’art. 21), non prevede, anzi condanna, l’incitamento alla violenza, all’odio e alla pornografia libera. 

Per quanto riguarda le lobby ebraiche, spiace constare che lei, persona attenta e conoscitrice dei fatti del mondo, si accodi al filone anti israeliano (non antiebraico) e condanni Israele come paese razzista nei confronti dei palestinesi e in genere dei paesi arabi.

Ecco, se posso permettermi, sul problema mediorientale, lei che è uomo libero,  dovrebbe acquisire dati e informazioni più complete così da poter dare, per quanto possibile, una sua personale opinione sulla questione.