- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Amministrative a Marsala. Chiude la campagna elettorale tra relazioni antimafia e buoni benzina …

E’ chiusa la campagna elettorale a Marsala e si è chiusa come era prevedibile, con botti e scambio di gentilezze tra i due candidati.

Durante la trasmissione “Il volatore” andata in onda ieri su RMC101, di fuochi di artificio non ne sono mancati e anche il conduttore, Giacomo Di Girolamo ha dovuto sudare sette camicie per tenere a freno soprattutto Giulia Adamo.

Due cose sono rimbalzate con prepotenza durante la trasmissione: la famosa relazione della Commissione Antimafia del Senato e i buoni benzina ches arebbero stati distribuiti in cambio di voti, come ricordato dal candidato Ombra che a presentato esposto in Procura proprio per questo ultimo aspetto.

Sulla questione della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare, dove si parla di alcuni comportamenti del candidato sindaco Giulia Adamo quando era presidente della provincia di Trapani,  presi in esame dalla Commissione nella relazione conclusiva XXIII – 16 bis depositata alla Camera dei Deputati il 18 gennaio 2006,abbiamo pubblicato uno stralcio della stessa riguardante la questione relativa a Giulia Adamo, fidando che il candidato dell’UDC possa dare ai cittadini di Marsala le giuste risposte.

Giulia Adamo non ha ritenuto di chiarire queste situazioni e nel corso della trasmissione radio “Il Volatore”  su RMC101 ha smentito che esista una relazione della Comissione antimafia contro di lei.

Noi, con questa smentita pensiamo di essere stati chiamati in causa dal candidato Adamo perchè abbiamo pubblicato uno stalcio della relazione della Commissione nella parte in cui si parlava proprio di Giulia Adamo e quindi non possiamo che ritornare sull’argomento per chiarire ulteriormente.

La smentita di Giulia adamo ci appare quantomeno infelice, perchè la Commissione nella sua relazione fa precisi riferimenti, da pag 246 a pagina 249, a Giulia Adamo per il periodo della sua presidenza alla provincia di Trapani.

Testo integrale (DOC XXIII n. 16 Commissione Antimafia – Senato della Repubblica [1]).

A pagina 249 della relazione tra l’altro si legge:   ” …Tuttavia, nel corso delle rispettive audizioni, ne` la professoressa Giulia Adamo, presidente della provincia di Trapani, ne` l’avvocato Girolamo Fazio, sindaco di Trapani, hanno saputo analizzare il ruolo che «Cosa nostra » ha svolto negli appalti di rispettiva competenza e non hanno saputo dare spiegazioni convincenti rispetto alle questioni che commissari della opposizione e della maggioranza hanno sollevato. 

La prima, in particolare, non ha fornito sufficienti informazioni e chiarimenti sulle vicende di turbativa degli appalti che hanno coinvolto gli ingegneri Cascia Salvatore e Grillo Battista, entrambi designati direttamente dalla Adamo. Addirittura il Cascia e` stato nominato attraverso la procedura di mobilita` da altro ente nonostante dentro l’organico della provincia vi fosse una platea di tecnici di qualificata esperienza. Non risulta alla Commissione che la Adamo abbia posto in essere alcun atto di indirizzo amministrativo tendente a definire una doverosa vigilanza dell’ente sugli appalti”.

La Commissione si è dichiarata non convinta di certi comportamenti di Giulia Adamo presidente della provincia e, se come dice il candato sindaco, non c’è alcuna relazione antimafia contro di lei, sarebbe quantomeno auspicabile, per quel principio di etica e trasparenza politica, che chiarisse ai cittadini cui chiede il voto per amministrare la città, perchè, come afferma la Commissione ” … non abbia posto in essere alcun atto di indirizzo amministrativo tendente a definire una doverosa vigilanza dell’ente sugli appalti“.

Non ci pare siano complimenti quelli della Commissione Antmafia … e, siccome di appalti il Comune ne dovrà fare molti, chiarire questi dubbi sarebbe molto importante.

A questo punto le domande che sorgono spontanee sono due :  questa relazione del Senato, che abbiamo scaricato dal sito del Senato e  che pubblichiamo integralmente, è un falso ? 

A chi farebbero riferimento i buoni benzina …

 cobra  1 [2]