- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

… ‘a bulla re’ lochi santi …

Mi racconta mia madre di come fosse tradizione, nella stagione autunnale, che passassero fraticelli francescani per la questua, la richiesta, casa per casa, di elemosine ed offerte.

E’ una usanza che credo sussista ancora, ho avuto modo di vedere ‘a bulla rilasciata a mia madre nel 2005, non tanti anni fa, quindi! Semplicemente, non è più capitato che desse o inviasse offerte …

Sono fraticelli di Terra Santa, … in cambio rilasciano … ‘a bulla re’ lochi santi …, un sorta di ciclostile avanti e retro, ad occhio e croce metà di un foglio A4! Qualcosa di estremamente … “povero”, ma dato con il cuore e con la semplicità che le cose declamate non riusciranno mai ad avere!
Nel ciclostile che ho avuto modo di ammirare, oltre a righe fitte, con caratteri tanto piccoli da essere, per me, illeggibili, … un disegno in bianco e nero con i … lochi santi

Betlemme, … la nascita …
Nazareth, … l’infanzia e la giovinezza …
il fiume Giordano, … il battesimo …
Tiberiade, … il lago …
il monte Tabor, … la trasfigurazione …
Gerusalemme, …
il Santo Cenacolo, … l’ultima cena …
Getsemani, … l’orto degli ulivi …
il Calvario o Golgota, … la crocifissione …
il Santo Sepolcro, …

E poi l’uso, quasi il potere, che la tradizione popolare attribuisce … a’ bulla: in occasione di temporali, di seratacce con lampi e tuoni, essa va messa vicino ad una finestra, a protezione della casa!

Non saprei dire se possa trattarsi di una via di mezzo tra religione, tra fanatismo religioso e creduloneria, superstizione. Sono, e me ne rammarico, troppo poco religioso e, fortunatamente, troppo poco credulone!
Di certo, posso affermare che deriva dalla pura, forse ingenua, ma sincera credenza delle persone semplici. E non può esserci alcunché di male in tutto questo!

E’ semplicemente la manifestazione di una fede, forse eccesiva, ma che non fa male ad alcuno.

Da poco più di sei anni, scendo regolarmente al cimitero, una cinquantina di chilometri, andata e ritorno. Prima una, anche due volte al giorno, adesso un paio alla settimana.

Rigorosamente, immancabilmente, … manca l’acqua!

Rigorosamente, immancabilmente, … se ti va, afferri la ramazza e pulisci il vialetto!

Rigorosamente, immancabilmente, … per la ricorrenza dei Defunti, le erbacce spariscono ed i vialetti vengono addobbati con vasi di piante, … di cui nessuno si prenderà poi più cura!

Rigorosamente, immancabilmente, … per la ricorrenza dei Defunti, c’è qualcuno che stringe mani!

Ma se chiedo … “ma quando torna l’acqua?”, … “ma lo sistemano ‘st’impianto?”, … da sei anni nessuno sa darmi una risposta seria!

Come, credo, la stragrande maggioranza delle persone, di fondo sarei anche io attratto dalla ricerca del Trascendente, ci ho anche provato, a modo mio.

Ma sono ancora troppo … incazzato!

Ma se devo immaginarmi un luogo davvero sacro, non penso né a San Pietro, né a Gerusalemme, né a niente di niente. Io penso al cimitero!

Se esiste la Santità, si trova nei cimiteri! Punto!

Chi mette ‘a bulla davanti ad una finestra sarà anche un credulone.
Ma chi non si preoccupa della pulizia e del decoro dei cimiteri, che poi è solo rispetto per gli unici, veri Santi, … i morti, … chi non se ne preoccupa perché, tanto, i morti …, allora, io dico, costui è un …

Sikeloi