- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Nuovo porto a Marsala. Massimo Ombra: a questo punto è inutile continuare …

La campagna elettorale per le elezioni amministrative a Marsala sembra sempre più una campagna elettorale all’americana, fatta cioè di pseudo scoop e colpi bassi lanciati per delegittimare l’avversario.

Giulia Adamo ha incentrato la sua campagna elettorale sulla questione del porto. In questo contesto si erano persi di vista i temi veri della campagna elettorale che sembravano essere tornati di attualità dopo l’incontro pubblico di tutti e sette i candidati.

La campagna elettorale resta avvelenata e Oreste Alagna, presidente del Consiglio Comunale uscente, che è rientrato dopo un lungo percorso alla corte di Giulia Adamo, e la stessa Giulia Adamo, si apprende dalle dichiarazioni dell’avv. Stefano Pellegrino, sono stati querelati da Salvatore Ombra che ritiene di essersi sentito diffamato dai due sulla spinosa questione della gestione dell’Airgest.

Per Oreste Alagna,  Ombra avrebbe promesso posti di lavoro in cambio di voti. Giulia Adamo, invece, ha paventato gravissime responsabilità di Ombra durante il periodo in cui era presidente Airgest. dell’Airgest

Dopo aver annunciato l’azione giudiziaria nei confronti di Oreste Alagna e di Giulia Adamo,  Salvatore Ombra ha dichiarato che  “Da questo momento in poi  tratterò esclusivamente temi riguardanti la campagna elettorale. Qualsiasi argomento che esula da questo contesto verrà trattato direttamente dai miei legali. Dobbiamo parlare soltanto di quello che vuole sentire la gente, i programmi per la città”.

Massimo Ombra, presidente della Società MYR,  che considera tutto quanto sta succedendo gravemente pregiudizievole per il futuro della città e paventa la possibilità che la Società MYR da lui presieduta, possa decidere di non realizzare più il progetto del nuovo porto turistico.

Sia che vinca le elezioni Giulia Adamo, sia che risulti vincitore il  fratello Salvatore, Massimo Ombra è quasi convinto a fermarsi. Ha già investito su questo progetto forti somme di denaro proprio e il futuro che si paventa a Marsala, lo sta convincendo che in qualsiasi modo vadano le cose, rischia seriamente di  investire di denaro a perdere.

Se Massimo Ombra decidesse di fermare il progetto del porto turistico, ciò sarebbe una grave perdita per lo sviluppo economico della città.

A chi mai potrà far comodo ?