- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Elezioni & dintorni. L’inutilità dei grandi numeri!

numeri [1]Il venerdì, all’uscita dal lavoro, di norma scendo al cimitero.
Innaffio le piante e tolgo loro le foglie secche.
Una bella spazzata fuori, … praticamente mi faccio l’intero vialetto.
Già, in questo paese in cui ci è toccato per sorte di nascere e, per le vicende della vita, di continuare a vivere, gli UNICI luoghi sacri interessano a ben pochi. I morti non parlano … e non portano voti!
Non posso negarlo, devo anzi riconoscerlo, in prossimità della commemorazione dei defunti o di qualche altra festa comandata, … una bella sistemata, … le erbacce spariscono, … al loro posto grandi vasi con piante e fiori, lungo i vialetti!

Non è insolito che qualche bravo politicante si faccia anche vedere, in quei giorni, cordiale con le persone, sorridente … «ma viri quant’è bravu!», … soprattutto se ci sono elezioni in vista!

Poi, … il nulla!

Chi vuole, … si arrangi!

Dopo la bella spazzata, una spolverata ed una lavata al pavimento. Di fondo, è questo l’unico, credo inutile, modo che mi è rimasto per prendermi cura di persone care!

Periodicamente, un paio di volte all’anno, forse tre, mia suocera chiama una coppia di anziani coniugi, persone di fiducia, per le grandi pulizie. Immancabilmente, … «signura, chiddu ca c’era …, menu mali ca c’iemmu» …!

Non li conosco personalmente, ma sono sempre più convinto che facciano in modo di apparire indispensabili, … «menu mali ca c’iemmu» …!
Alla fine, giusto una preghierina, … io, autoreferenzialmente proclamatomi tra i più fini e sofisticati bestemmiatori sulla faccia di questa Terra!

Di ritorno in città, si saranno fatte le 15, le 15 e trenta, ho preso l’abitudine di recarmi al bar ristorante di miei cari amici, … un bicchierone di vino, anche due, rigorosamente rosso, … abbondanti stuzzichini d’aperitivo, mini arancine, mini pizzette, mini sfogliatine, mini crepes, olive, arachidi! Il mio pranzo del venerdì …

Immancabilmente, al ristorante, alcuni ospiti fissi, … politichetti locali!
Niente di male, per carità, persone educate e che si pagano il conto da loro, ci mancherebbe!

Del resto, non c’è di che sorprendersi: nella sua immensa, curata semplicità, in questo momento credo sia il miglior ristorante ed il locale più accogliente di tutta Ragusa!

Ascoltatore involontario, mi è capitato di cogliere, nolente, qualche frammento …

Ho sentito, innanzitutto, dare dell’imbecille, babbu alla ragusana, a quell’altro alleato … assente, ovviamente, di faccia sono tutti “fraterni amici”!

Poi, … ho sentito numeri, … grandi numeri.

Ho l’impressione si riferissero ad un qualche deputato locale, un compagno di partito, … «pigghiau ruricimila voti, macari ca ora ni pigghia uottumila … sempri ‘u primu è» …!

Ecco, a prescindere da chi sia il tizio, … questa espressione mi ha fatto riflettere!

Pare che, per alcuni, avere «ruricimila voti», anche solo «uottumila», sia la sola cosa che conti!

Si è persone di valore per i numeri che “si hanno”, che si possono “portare” …

L’essere davvero persone di valore … viene dopo!

In altre civiltà, forse in altri tempi, poter contare sulla fiducia di «ruricimila», o anche solo «uottumila», persone credo sarebbe, innanzitutto, un onore immenso!

Poi, un onere enorme, un macigno, da far passare il sonno anche solo per il timore di non esserne all’altezza!

Ma anche il sintomo del probabile valore della persona!

Eppure, tanta di quella gente che snocciola siffatti numeri, … «ruricimila voti», anche solo «uottumila», purché «… sempri ‘u primu è», … tanta di quella gente, dicevo, è convinta che entrerà, … anzi, di essere forse già entrata, nella storia!

Leggevo, una volta, di grandi maestri di arti marziali dei tempi antichi.

Mi colpì la storia di uno di loro, considerato tra i più grandi di una certa arte …
In tutta la sua vita, pare abbia avuto … UN allievo!

Eppure, … è entrato nella storia!

Sikeloi