- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Palermo. Occupato da PRC l’Hotel Patria

Il Circolo F. Vella del Partito della Rifondazione Comunista – Federazione della Sinistra- e i giovani comunisti di Palermo hanno occupato l’Hotel Patria, per denunciare l’ennesimo sperpero del patrimonio palermitano. Destinato a diventare uno studentato universitario, l’Hotel Patria è simbolo dello spreco di denaro pubblico, milioni di euro sono, infatti, stati spesi per la ristrutturazione.“Sono più di 1100 gli studenti fuori sede che, pur essendo stati ritenuti idonei dall’ERSU, non possono ancora usufruire dell’alloggio gratuito – dichiarano Cecilia Giordano e Paolo Toro, rispettivamente segretaria del circolo F. Vella e coordinatore provinciale dei Giovani Comunisti.

“L’Hotel Patria – aggiungono i due esponenti – con i suoi oltre 100 posti letto, è lasciato in stato di totale abbandono dalla fine dei lavori nel 2008. Siamo convinti che concretizzare finalmente l’apertura dello studentato è necessario, e non solo per gli studenti fuori sede: l’utilizzo dello stabile contribuirà al rilancio della vitalità sociale e produttiva di un territorio, il centro storico, troppo spesso depauperato delle sue risorse. Il circolo Vella di Rifondazione Comunista si fa sentinella del malumore pubblico del quartiere e denuncia, con questa azione di protesta, l’incapacità delle istituzioni di agire per il recupero concreto di questo bene pubblico, diventato ormai icona di una assurda paralisi gestionale.”