- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Palermo. Inaugurato il Centro di Cura delle Talassemie all’Ospedale Civico.

talassemia [1]E’ in piena attività e ha già raggiunto traguardi importanti; stiamo parlando del Centro di Cura delle Talassemie dell’Ospedale Civico di Palermo che il 17 dicembre ha aperto le porte e il cuore a pazienti, sanitari, bambini e curiosi in occasione del Natale.

La scelta di inaugurare il nuovo reparto ad un anno dalla sua apertura non è casuale. Molto spesso accade, infatti, che opere grandiose utili al cittadino cadano nell’oblio delle istituzioni e non entrino mai in funzione. Inaugurare un reparto già perfettamente funzionante è un forte segnale d’impegno e di grandi sforzi per far si che tutto funzioni alla perfezione o quasi.

Il nuovo reparto, situato nel padiglione di Medicina Interna, è accogliente e funzionale. “Non sembra neanche di trovarsi in un ospedale” afferma una paziente, una  sensazione che purtroppo pochi malati conoscono quando hanno a che fare con le altre strutture fatiscenti ed obsolete del Meridione.

All’interno del reparto è presente l’Associazione Talassemici Ospedale dei Bambini- ONLUS, nata nel 1989, il cui scopo primario è la tutela dei pazienti talassemici. Essa è costituita da tutti i pazienti assistiti, ha un proprio Consiglio Direttivo e un Presidente. Uno degli intenti dell’associazione è quello di aiutare i pazienti ad affrontare nel modo più semplice possibile problematiche di vario tipo , dalle terapie alle pratiche burocratiche fino ad arrivare al sostegno psicologico e socio-assistenziale.

 La Talassemia è una malattia degenerativa che comporta anemia, cioè un difetto di trasporto di ossigeno nel sangue. Essendo molto diffusa nei paesi del Mediterraneo, la Sicilia è una delle regioni italiane più colpite.

La reale circostanza di molti medici di trovarsi a ricevere insegnamenti  da colleghi del nord, che poco avevano a che fare con la Talassemia, ha contributo ad una vera a propria rivoluzione mentale e pratica. Con sforzi lunghi un trentennio, la Sicilia oggi si può definire un centro d’eccellenza nella cura di questa patologia. La continua attività di ricerca clinica, come le otto pubblicazioni su importanti riviste internazionali scientifiche, dimostra che per una volta qualcosa di buono è stato fatto.

Di notevole importanza è stata l’attuazione del trattamento antivirale, recentemente utilizzato dall’AIFA, in un gruppo di pazienti talassemici con epatite C e la prosecuzione di collaborazione con i centri di Cardiorisonanza presenti sul territorio regionale e nazionale per il monitoraggio del sovraccarico di ferro nei pazienti politrasfusi.

Il Dott. Marcello Capra, direttore della U.O.C, sottolinea l’importanza della collaborazione con il Centro Operante presso l’Ospedale Garibaldi di Catania che consente ad un maggior numero di pazienti di ricevere prestazioni d’eccellenza nella Regione siciliana.

Per la prima volta al mondo una paziente con Talassemia Maior, già mamma di due bambini grazie a metodiche di procreazione assistita, con diagnosi accertata di infertilità, ha iniziato da poche settimane una gravidanza spontanea, testimonianza questa di quanto efficaci e all’avanguardia siano le cure offerte dal Centro Talassemia dell’Osp. Civico.

All’evento hanno partecipato il dir. Sanitario Dott. Li Donni, il Commissario Straordinario Dott. Pullara e l’Assessore Regionale alla Salute Massimo Russo, che ha sottolineato l’impegno di tutti gli operatori dell’Unità Operativa. A rendere ancor più gioioso il clima di festa è stata la presenza del noto attore-comico Sasà Salvaggio, che si è prestato a giochi e foto con i piccoli pazienti, testimoniando ancora una volta la forte sensibilità e attenzione a temi di grande attualità in Sicilia e nel Mediterraneo.

Grazie ad una collaborazione con gli Operatori del Dynamo Camp, un’organizzazione internazionale che offre vacanze gratuite a piccoli pazienti con patologie ematologiche, anche i ragazzi dai 6 ai 17 anni del Centro Talassemia dell’Osp. Civico di Palermo potranno godere nella prossima estate di una vacanza indimenticabile presso il Centro Vacanze dell’organizzazione.

Sabrina Gottuso