- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Pendolari & studenti a Catania. Carrozze di Trenitalia da terzo mondo … e sporche

Protestano occupando le rotaie della stazione locale 150 studenti pendolari che ogni giorno viaggiano in treno per raggiungere le scuole superiori di Catania.

I ragazzi dopo essere saliti sul treno, certamente non degno di questo nome – visto che si trattava di una vecchia “littorina” tra l’altro anche sporca – e avendo constatato che la maggior parte di loro avrebbe dovuto viaggiare in piedi, hanno deciso di protestare scendendo tutti e occupando le rotaie fino all’arrivo, dopo più di un ora, di altri due autobus che li hanno portati a destinazione.

La cittadina pur possedendo una stazione ferroviaria vive una forte carenza nei trasporti. I treni messi a disposizione giornalmente sono obsoleti e spesso si guastano causando difficoltà e continui ritardi. Per non parlare di standard igienici da età della pietra: sedili sporchi e rotti, cattivo odore e carrozze che certamente lasciano a desiderare per quanto riguarda la pulizia.

L’offerta dei treni regionali negli ultimi anni è diminuita e quelli rimasti hanno sempre lo stesso numero di vetture, ciò causa il sovraffollamento dei pendolari che sono costretti a viaggiare in piedi per tutto il viaggio mettendo in pericolo la loro incolumità.

Anche se, puntualmente, ogni anno il costo degli abbonamenti e dei biglietti lievita, non viene attuata nessuna politica di miglioramento nella gestione del servizio ferroviario.

Anche la Regione ha destinato a Trenitalia congrui contributi per migliorare e potenziare l’offerta dei treni regionali, come risposta il dipartimento regionale di Trenitalia offre ai cittadini siciliani un servizio da terzo mondo. Certamente tutto ciò è una vergogna a cui si dovrebbe porre rimedio se si vuole parlare di civiltà e sviluppo. Sarebbe ora che i politici “Siciliani” si ribellassero a questo sistema di gestione arcaico che attua Trenitalia nella nostra regione.

Altro che Alta Velocità… si parla della stazione di Catenanuova – Centuripe come un’importante snodo che dovrebbe collegare la Sicilia Orientale con quella Occidentale ma, intanto, gli studenti vengono ammassati come animali in vagoni superati, deteriorati e sporchi… che non dovrebbero neanche circolare.

Quanto devono aspettare ancora i siciliani per essere trattati alla pari dei cittadini del centro-nord?