- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

ASP Trapani. Affidamenti Servizi Esterni – bando di gara a procedura aperta

In merito al bando di una gara a procedura aperta, recante in oggetto: Affidamento in outsourcing del servizio di supporto logistico e dei servizi integrativi (portierato, facchinaggio e giardinaggio) per i PP.OO. dell’ASP di Trapani. 

Si tiene a precisare quanto segue:

  1. Il bando in questione è legittimo in quanto rispondente alla normativa di settore;
  2. Lo stesso bando si riferisce a servizi di supporto logistico e a servizi integrativi e non si configura come assunzione di personale;
  3. Trattasi di una procedura in itinere, che non consente di individuare ad oggi il futuro ed eventuale soggetto giuridico che si aggiudicherà l’appalto.  

L’occasione si presta per dare comunicazione del fatto che l’ASP di Trapani, in condivisione con l’Assessorato Regionale della Salute, la cui scadenza è fissata per il 12.12.2011 e non per il 17.11.2011, ha già provveduto, nei giorni scorsi,  ad una rilettura dei contenuti del Bando relativo ai servizi che si intendono appaltare, per adeguarli  alle esigenze organizzative dell’azienda sanitaria in continua evoluzione.

Basti pensare alle esigenze sopravvenute in corso d’ opera all’interno dell’ organizzazione aziendale, facendo riferimento all’attuale procedura relativa alla temporanea chiusura dell’ Ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo.

La modifica dei contenuti del Bando, in questione, verrà resa pubblica a giorni. 

Inoltre si porta all’attenzione quanto noto in letteratura, in merito all’esternalizzazione dei servizi da parte degli enti pubblici, considerata elemento strategico per lo sviluppo del territorio. Tant’è che tale procedura viene regolarmente adottata come prassi nelle Aziende Sanitarie Nazionali e Regionali. 

Questo approccio poco si presta ad essere rappresentato come un gioco al ribasso del valore del lavoro, bensì come una legittima scelta operativa, che permette alla Pubbliche Amministrazioni, all’interno di una valutazione costi/benefici, di produrre delle refluenze  positive sia in termini di razionalizzazione delle risorse economiche, sia  in termini di valorizzazione e di efficienza delle risorse umane. 

Certo è che il rischio dell’innescarsi di metodi clientelari su una procedura di acquisto avviata da una Pubblica Amministrazione, è sempre in agguato. Ma è altrettanto certo che, se tale meccanismo prende il soppravvento, la responsabilità va, di certo,  ricercata in ambiti esterni alla Pubblica Amministrazione.