- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Vertenza Fiat Termini Imerese. Marotta (Prc-FdS): “La chiusura anticipata è funzionale a condizionare le trattative.

“La decisione annunciata dalla Fiat di anticipare di un mese la chiusura definitiva dell’impianto di Termini Imerese è  inaccettabile perché tende a condizionare i tempi della trattativa con le rappresentanze sindacali e di fabbrica sugli scenari futuri dello stabilimento”. Lo afferma Antonio Marotta, segretario regionale di Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra.

“La principale proposta, quella  della Dr Motor,  non è in grado di assorbire l’attuale forza lavoro e l’indotto Fiat – continua l’esponente del Prc-FdS – Per questo, occorre ancora condurre la trattativa fra le parti sociali per individuare soluzioni che prospettino piena occupazione e futura capacità  produttiva. In questo contesto, è evidente sia l’incapacità del governo regionale nel costruire condizioni che sostengano l’occupazione che l’inconsistenza della classe politica siciliana nel rassicurare gli operai di Termini e nel fare promesse che oggi non sanno mantenere”.