- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Rifiuti & ATO. Qualcosa si muove ma appare tutto nebuloso ..

In tema di riforma del sistema del ciclo integrato dei rifiuti, si e’ svolta stamattina la riunione in sede di IV commissione parlamentare Ambiente e Territorio, presieduta da Fabio Mancuso, a cui hanno partecipato l’assessore regionale dell’Energia e dei Servizi di Pubblica utilita’, Giosue’ Marino, e il dirigente generale del Dipartimento Acque e Rifiuti, Enzo Emanuele.

Sono state illustrate ai parlamentari le iniziative avviate per dare puntuale attuazione alla legge regionale 9/2010, in modo da superare difficolta’ e resistenze, diffusamente registrate sul territorio, che ne hanno ritardato il compiuto avvio.

In particolare, si e’ fatto riferimento ad interventi che il Commissario si accinge ad adottare nel segno della separazione della procedura di liquidazione degli Ato (che seguira’ il suo ordinario corso) dall’attivita’ di gestione del servizio che sara’ garantita dall’azione combinata dei sindaci e di un Soggetto attuatore regionale. A quest’ultimo sara’ attribuito il compito di avviare l’iter per l’affidamento del servizio attraverso gare di evidenza pubblica con prezzi unitari predeterminati e su base territoriale, anche attraverso lotti correlati alla specificita’ ed alle caratteristiche dei territori.

Le gare saranno svolte dagli Urega e vi sara’ applicato il protocollo di legalita’, che l’assessore Marino ha siglato nei mesi scorsi con il Ministro dell’Interno Maroni e i prefetti dell’Isola, per la prevenzione dalle infiltrazioni della criminalita’ organizzata di stampo mafioso.

I sindaci verranno responsabilizzati a sovrintendere alla corretta gestione del servizio nel territorio di competenza anche assicurandone la copertura dei costi, cosi’ come previsto dalla legge regionale 9/2010.

Alla fine dei lavori, il presidente e i componenti della commissione hanno manifestato unanime apprezzamento favorevole per il lavoro fin qui svolto dal governo regionale e per i contenuti dell’ordinanza commissariale, in corso di definizione. Sono state rilevate alcune considerazioni attinenti al sistema di gestione integrata dei rifiuti e condivise dall’assessore Marino, che vi fara’ puntuale riferimento nella fase attuativa.