- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Bossi & Bossi e quei Sindaci ”Cornuti” del Piemonte …

Umberto Bossi contro il sud e la Sicilia non fa notizia, ma Umberto Bossi che offende i “suoi” sindaci del nord, è più che una notizia, è la conferma che il giocattolo Lega Nord si è rotto.

La conferma arriva dal sacro suolo padano del Pian del Re, alle sorgenti del grande fiume Po dove annualmente Bossi usava “prendere” un bagno di folla plaudente arringata dal leader leghista con le solite battute anti italiane .

Roma ladrona, il grido di battaglia da decenni è divenuto man man solo un sussurro pieno di vergogna perché in quella Roma ladrona la Lega Nord vive con i suoi deputati e “salva” corrotti e truffaldini dal carcere e salverà, come già annunciato candidamente da Maroni, anche il ministro Sergio Romano, accusa nientemeno di che concorso esterno alla mafia ..

In questo clima di “sana” politica romana, Bossi, avvinghiato a Berlusconi, ha sperperato un patrimonio di consensi che ovviamente si tradurranno in un drastico calo di consensi.

La Lega Nord al potere ha dimenticato l’ABC della lotta politica contro la corruzione, contro gli sprechi, contro l’autarchia, contro il malaffare.

La Lega Nord in quell’ambiente che voleva distruggere per il bene del Nord, non solo ci vive, ma salva dalla “giustizia” anche quella politica accusata di corruzione e di affarismo, e Mercoledì, salverà dalla “giustizia” anche  un ministro accusa di collusione con la mafia.

Il popolo leghista lo contesta, alcuni degli stessi politici di alto rango lo contestano, ma lui va avanti, come Berlusconi, e a chi lo contesta risponde piccato.

Ed alcune volte, come è successo a Pian del Re, anche offendendo istituzioni, ovvero l’associazione dei sindaci del Piemonte, che erano andati ad attenderlo per protestare contro la finanziaria…

“Cornuti”, (vedere il filmato http://www.vimeo.com/29167951 [1]) è stato il saluto di Bossi ai Sindaci, ma forse quel cornuti è il saluto di un leader che ha perso il suo popolo e vede il baratro aprirsi sotto i piedi.

Un leader al tramonto, e non c’è peggio di un leader che non vede futuro…