- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Sindacato polizia penitenziaria denuncia: a Caltanissetta un caso letale di meningite

Nei giorni scorsi presso la Casa Circondariale di Caltanissetta è stato riscontrato, all’interno della popolazione detenuta, un caso di meningite virale. Si ha notizia che il detenuto di cui sopra sarebbe morto.  Lo rende noto il vicesegretario generale del sindacato di polizia penitenziaria Osapp, Mimmo Nicotra, che ha scritto una lettera all’Aministrazione penitenziaria, in cui si esprime “preoccupazione” per il personale, che, “visti i tempi di incubazione del virus (otto giorni), potrebbe essere stato contagiato”. “Rivolgiamo un accorato appello alla Direzione della Casa Circondariale di Caltanissetta – si legge nel documento – affinchè adotti tutte le misure necessarie al fine di evitare il propagarsi dell’infezione scongiurando la possibilità, dato che la malattia si trasmette per via aerea, che venga esportata anche presso le famiglie del personale.

Rimaniamo comunque in attesa di conoscere tutte le iniziative adottate dall’Amministrazione Penitenziaria nel quadro della tutela del diritto alla salute del Personale di Polizia Penitenziaria che opera presso la Casa Circondariale di Caltanissetta”. Il detenuto deceduto è 35enne di origine italiana classificato Alta Sicurezza ristretto nella Casa Circondariale di Caltanissetta e quindi ricoverato nell’ospedale cittadino perché affetto da meningite. A seguito di tale ricovero, effettuato con modalità d’urgenza martedì scorso, a tutto il personale penitenziario è stata prescritta terapia preventiva.