- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Prestigioso riconoscimento (informale e veritiero) a Trapani. L’Associazione guide e Tour manager europei la incoronano come città più pulita d’Europa.

trapani [1]Bruxelles.  Abbiamo avuto modo di partecipare ad una conviviale organizzata dalla Associazione delle guide e dei tour manager europei nella capitale belga: discussioni sulla professione, sulle tariffe,sui problemi; le solite cose per addetti ai lavori anche se qualche spunto di riflessione e stimolo per migliorare la qualità dei servizi non é certo mancato, alla crisi si risponde anche offrendo servizi e prestazioni di qualità che non possono non dare risultati positivi.           

Quello che ci ha fatto drizzare le orecchie, da siciliani presenti all’incontro, sono stati dei commenti venuti inevitabilmente fuori da chi gira in lungo e largo l’Europa accompagnando turisti di varia nazionalità, non ci saremmo mai aspettati che venisse fuori, parlando delle città europee, che quella più pulita, in Europa, risultasse la nostra Trapani!

Non nascondiamo che ce lo siamo fatti ripetere ben due volte perché non credevamo inizialmente alle nostre orecchie e quando proprio Daniel Lacroix che é il vice dell’associazione ce lo ha confermato, abbiamo, da siciliani, provato un piacevole senso di orgoglio perché, sinceramente, non ci aspettavamo che la maggioranza dei convenuti, professionisti del turismo sul campo di battaglia quasi quotidianamente, indicasse la città siciliana. Per giunta una simile valutazione fatta da professionisti del turismo come gli accompagnatori che inevitabilmente confrontano quotidianamente le valutazioni dei clienti e quelle personali é di grande attendibilità.     

Una nota molto positiva, speriamo che duri e che si raccolgano i frutti di tante qualificate convergenze di professionisti del settore stimolando i nostri amministratori ad invitare, perché no, la famiglia Obama a trascorrere le prossime vacanze non più in Spagna ma di fronte le Egadi, oltre al bellissimo mare trapanese  alle piccole Obama e Signora si possono offrire molte più cose della pur bella e pulita costa iberica, osare non é certo da eroi, siamo convinti che gli amministratori locali attenti alle sollecitazioni non mancheranno di dare un seguito a queste positive valutazioni.  

Non è un riconoscimento ufficiale e non ci sono state fanfare e soprattutto premi e cotillon. E’ stato un riconoscimento vero che viene, disinteressato, da operatori del turismo e questo, pensiamo, sia meglio di qualsiasi riconoscimento ufficiale.

 La sua scelta coraggiosa e controcorrente di tenersi fuori dal “problema” Aimeri Ambiente, alla fine gli ha dato ragione. Mentre gli altri comuni, specie Marsala che pagano gravi inefficienze e violazioni al CSA da parte dellla Società Aimeri,  e si trova sporca come non mai in passato, Trapani si può cullare di un riconoscimento che viene da chi è deputato a portare in Sicilia i turisti. Non le solite organizzazioni semi istituzionali che con soldi pubblici organizzano serate a tema con riconoscimenti spesso immeritati.   

Complimenti al Sindaco Fazio per aver saputo portare la sua città all’attenzione degli operatori turistici europei.           
Felice Belfiore