- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Regione. Ancora un commissario straordinario. E’ la volta del Fondo del Commercio

Ormai non si contano più i commissari straordinari in Sicilia. I consigli di amministrazioni delle decine di enti regionali, provinciali e comunali siciliani, per la maggior parte inutili e costosi, sono per la maggior parte dei casi commissariati.Una politica, quella del commissariamento, molto usata dall’attuale presidente della Regione e che risolve, nell’immediato, la distribuzione di posti di sottogoverno.

Oggi è l’ora di Salvatore Lanzetta, dirigente dell’assessorato regionale alle Attivita’ produttive, che e’ stato nominato commissario straordinario del Comitato straordinario del Fondo del commercio.

Con decreto del presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, su proposta dell’assessore regionale alle Attivita’ produttive, Marco Venturi.

Ovviamente, il commissariamento del Comitato per Commercio è necessario per  assicurare una efficiente ed efficace utilizzazione delle risorse finanziaria in favore delle imprese.

Lanzetta restera’ in carica fino alla ricostituzione del Comitato amministrativo e comunque per un massimo di 3 mesi.

Le istanze già istruite ed in attesa di delibera sono circa 250 per un importo complessivo di circa 23 milioni di finanziamenti sui quali verrà corrisposto un contributo a carico del Fondo per una somma pari a circa 2 milioni di euro. I destinatari sono prevalentemente le piccole e medie imprese siciliane: esercenti del commercio al dettaglio, all’ingrosso, dei servizi, pmi fornitrici di servizi reali alle imprese.

Ma non sarebbe stato più logico, trasparente e regolare che le delibere fossero “firmate” da un consiglio di amministrazione legittimato ?