- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala Schola. Scuolabus. In attesa della trattativa privata si scopre che … si assumono 10 persone!

Strano ma vero. Il personale per il servizio pubblico sempre indicato in 31 autisti e 31 assistenti, sembra diventato 32 autisti e 41 assistenti. Praticamente, dal 1 settembre 2010 i numeri previsti per il servizio di trasporto scolastico sono aumenti, senza ragione apparentte, di dieci unità nel breve volgere di tre mesi. Ovvero, dalla fine del servizio 2009/2010 all’inizio del servizio 2010/2011…

Da tempo, anche dagli addetti ai lavori, sentiamo riprendere il numero totale di dipendenti della CSI di Sciacca utilizzati per il servizio di scuolabus nel numero di 32 autisti e 41 assistenti, ma questo dato si scontra con le reali esigenze e soprattutto appare contradditorio rispetto ai CSA fin qui emanati da Marsala Schola.

Infatti, nel Capitolato Speciale d’appalto del bando di gara relativo al servizio di scuolabus dal 7 gennaio 2008 al 30 giugno 2009 (art. 15)  si legge chiaramente che il personale in linea meramente presuntiva (?) si indicata “31 unità per ciascuna categoria”, fermo restando l’obbligo per l’appaltatore di mettere a disposizione personale aggiuntivo eventualmente necessario (…?).

Nel  Csa del bando di gara relativo al servizio 2009/2010 stessa precisazione.

Nel CSA del bando di gara relativo al servizio per il 2010/2011 ecco l’assunzione ….

Infatti all’art  5 comma g ) ecco che improvvisamente le necessità per il servizio di scuolabus per lo stesso numero di mezzi in esercizio e per lo stesso numero di mesi di attività, viene indicato in numero “non” inferiore a 32 autisti e 41 assistenti.

Quali gli elementi che ha spinto Marsala Schola a  prevedere, da un anno all’altro, per lo stesso servizio, un numero di addetti superiore a quello degli anni precedenti ?

31 mezzi erano nel 2008, 31 sono nel 2010, ma il conto economico non quadra !  

Attendiamo, con scarsa possibilità in verità, una precisazione da parte dell’ente Marsala Schola.

Ma al di là di questo, l’inspiegabile “aumento” del numero degli addetti a fronte di un servizio uguale per numero di scuolabus e per numero di mesi di servizio, la cosa aumenta i dubbi e le perplessità sui bandi di gara che Marsala Schola ha fin qui pubblicato e sulle procedure seguite per l’assegnazione dell’appalto.

E dubbi sui conti ne porta proprio il problema dei numeri del personale. Per il 2009/2010 il servizio per lo stesso numero di mesi il prezzo base d’asta fu indicato in 1.520.000 euro, per il 2010/2011 di 1.580.000 euro ma con 11 unità in più rispetto all’anno precedente e con l’aggravio del prescrizione che prevedeva la disponibilità giuridica di 10 scuolabus da parte della società appaltatrice che comportano un aumento dei costi non indifferente.

Abbiamo sempre detto che i numeri non quadrano. Pensiamo che il bando di gara 2010/2011 abbia ampiamente confermato i nostri dubbi. Malgrado ciò, e malgrado tutte le problematiche emerse nel tempo e da noi ampiamente previste, la cosa che appare più grave è che il Sindaco continua a sostenere che tutto va bene …

Convinto lui !