- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Kabul accusa: la NATO viola gli accordi di sicurezza. Uccide civili e forze di polizia afghane

soldati [1]Il ministero dell’Interno afghano ha accusato la NATO di violare gli accordi sulla sicurezza firmati con il governo di Kabul che prevedono che tutte le operazioni della NATO debbono essere concordate con il governo afghano.L’accusa, più volte fatta filtrare attraverso varie dichiarazioni di esponenti governativi, arriva diretta dal capo del dicastero per gli affari interni, dopo che forze a guida Usa hanno fatto irruzione in una società di sicurezza privata a Kabul uccidendo due guardie afghane.         

Il portavoce del ministero dell’Interno Zemarai Bashary ha dichiarato che sarà avviata un un’inchiesta sull’accaduto, e ha riferito che il governo ha sospeso un ufficiale generale della polizia afghana che ha aiutato le forze Usa nell’effettuazione del raid.      

Nel corso di questi ultimi mesi centinaia di civili hanno perso la vita in attacchi aerei e in operazioni di terra in tutto l’Afghanistan condotti dalla  NATO, ed il governo afghano, formalmente, appare indignato per il crescente numero di vittime civili.      

Dopo quasi 8 anni di guerra e l’alto numero di vittime civili causate dalle forze straniere, ha incrinato pericolosamente l’appoggio iniziale che la popolazione aveva concesso alla NATO.

Malgrado la NATO abbia messo in campo 150.000 uomini, la guerra stagna pericolosamente e non si intraveda una fine vicina.

I talebani diventano ogni giorno più incisivi e malgrado le perdite e l’equipaggiamento arcaico, tengono testa ad una coalizione di forze terrestri ed aerei che dispongono di mezzi tecnologici del terzo millennio.

L’Afghanistan per gli USA, sta divenendo sempre più un secondo Vietnam …