- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Minori. Gasparri, Bricolo, Quagliarello, Centaro, Berselli, Mazzatorta, Divina e l’emendamento 1707

La Confederazione Sindacale “La Nuova Tutela del Cittadino” esprime ancora una volta il proprio sdegno, interpretando anche il pensiero espresso dall’Associazione per i diritti dei minori e dei figli del genitori separati,  su quanto divulgato in merito ai reati sessuali correlati ai minori.

Nuova Tutela, associandosi a chi ritiene che ci sia una casta che si arrocca il privilegio di decidere sulla vita dei minori dichiara che, in favore del minore, semmai, dovrebbe essere presentato un disegno di legge per riformare le normative che regolano i relativi Tribunali, così come l’Istituto che regola gli affidi.

E’ gravissimo che dei parlamentari – di cui ancora  vengono chieste le dimissioni – vogliano intervenire sulla violenza sessuale sui minori, prevedendone addirittura la “minore gravità”. Un gesto vergognoso l’emendamento 1707, che porta le firme di Gasparri, Bricolo, Quagliariello, Centaro, Berselli, Mazzatorta e Divina e che prevede una variazione dell’articolo 380 del codice di procedura penale.

Nuova Tutela si chiede chi questi parlamentari intendano proteggere con questa proposta, forse qualche esponente della Magistratura? Della Chiesa? Delle Istituzioni?, E continua a stigmatizzare l’operato delle Case Famiglia, che lucrano sulla vita dei bambini e non tengono conto di drammi e complessità che investono una sfera tanto delicata e indifesa quale quella dei minori.

Nuova Tutela, infine, si augura che il contenuto di questa nota non venga censurato, perché sarebbe davvero il primo passo verso la legittimazione del reato di pedofilia.