- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Rifiuti. Record italiano per Marsala. Aumento dell’80%

sagre garibaldine

sagre garibaldine

Nell’anno degli sprechi garibaldini e dei sollazzi istituzionali, il sindaco di Marsala, Renzo Carini, ha pensato bene di disporre l’aumento della TARSU per il 2010 dell’80% rispetto alla tariffa 2009.

La giustificazione ? Sono aumentati i costi con l’avvento della raccolta differenziata che in ambito nazionale invece, produce risparmio.

Ma in Sicilia tutte le innovazioni hanno costi e l’ATO1 Terra dei Fenici che gestisce ancora per poco, visto che sia una norma nazionale ha decretato la fine degli ATO anche se la Regione Siciliana ha pensato bene di mantenerli ma disponendo la riduzione a 10 complessivamente, ha fatto schizzare il costo del servizio, peraltro pessimo e contestato da politici ed amministratori oltre che dai cittadini, a livelli record.

L’Aimeri, società milanese controllata da Biancamano Spa a sua volta controllata da Pizzimbone SA Lussemburgo, nel caso di Marsala deve aver clamorosamente sbagliato i calcoli e non riesce a garantire un servizio decente e oltre il 40% dei cittadini, dopo 6 mesi dall’inizio della raccolta differenziata, ancora non usufruiscono del (dis)sservizio ATO1 Terra dei Fenici.

Marsala è una città territorio con 98 contrade  e l’approccio al servizio sarebbe dovuto avvenire in maniera diversa da quella adottata dall’ATO1.

E dire che per preparare il bando di gara l’ATO1 si è avvalso di “esperti” per stabilire la metologia dei servizi e dei costi.

Con il risultato che a Marsala il servizio è peggiore di quando veniva effettuato con soli 50 addetti (ora ne sono oltre 150) e con pochi mezzi.

A Marsala quindi, città ai margini delle celebrazioni garibaldine (almeno questo ai cittadini viene risparmiato anche se il comune spende circa 350 mila euro per le sagre delle camicie rosse ….)  

va il record degli aumenti della TARSU.

Aumenti da verificare, perché come abbiamo scritto proprio ieri, è tutto da verificare se questo aumento è lecito oppure no – vds.: http://www.osservatorio-sicilia.it/2010/04/30/rifiuti-causa-vacatio-legis-modifiche-ed-aumenti-della-tarsu-illeciti [1]