- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Salemi. La mafia raggiunge il top della sua “potenza”

La vulcanica mente del sindaco di Salemi, ovvero Vittorio Sgarbi, ha partorito un’altra trovata degna della fama del critico d’arte.

Ha costituito il museo della mafia e la sua inaugurazione è stata programmata per l’11 maggio prossimo in occasione della visita in Sicilia del presidente della repubblica italiana, Giorgio Napolitano.

L’unità d’Italia (con la “u” rigorosamente minuscola) accostata al fenomeno mafioso che da quella (dis)unità prese piede in Sicilia. Tutti quei delinquenti che erano relegati nelle campagne, al grido di Italia o morte, riuscirono ad arrivare al potere nelle città seguendo semplicemente l’uomo della liberazione …

Adesso il redento Gaspare Mutolo, detto Gasparino,  spietato killer della mafia,  balza agli onori della ribalta dell’arte e della cultura ed addirittura viene “ufficializzato” dal presidente della repubblica, in che è tutto dire, e il suo nome viene accostato a Giovanni Falcone .

Dagli omicidi, al carcere e quindi al pentimento, entra a pieno titolo, con tanto di fanfare presidenziale, nella società che per sua scelta ha utilizzato per i suoi crimini.

Ed infine fu gloria, hai voglia a parlare di antimafia.

Una sola domanda ci sorge spontanea: per far parlare di Salemi si può arrivare a tanto ?