- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Rifiuti a Marsala. Niente verifiche e controlli su Aimeri e ATO1 Terra dei Fenici. Solo sui cittadini

E’ incredibile come la politica sbagli sempre obiettivo. Ancora una volta l’amministrazione di Marsala si dimostra forte con i deboli e debole con i forti. La Raccolta differente (ancora è tutto da accertare se differenziata visto che ATO1 Terra dei Fenici e Aimeri ancora oggi non comunicano i siti di stoccaggio del differenziato …) che ha messo in atto Aimeri Ambiente fa acqua da tutte le parti e soprattutto la società non espleta, cosa peraltro ammessa anche dal presidente dell’ATO12 Marano nel corso di una tramissione Sotto la Lente andata in onda su Canale 2 il 23 marzo scorso (link per vedere la tramissione

http://www.canale2tv.com/ [1]    (a destra nello schermo Sotto la lente, cliccare data 23.3.2010)

, tutti quei servizi come previsto da capitolato e la stessa raccolta differente non è svolta sul circa il 45% del territorio.

Ed allora, per migliorare il servizio, l’amministrazione di Marsala stabilisce di organizzare un monitoraggio per controllare …. i cittadini.

E’ quanto è stato deciso nel corso di un vertice tenutosi oggi a Palazzo municipale, presieduto dal vice sindaco Michele Milazzo e a cui hanno partecipato l’assessore Salvatore Rubbino, il comandante della P.M. Giuseppe La Rosa e il responsabile Aimeri Ettore Paladino.

In pratica, un’apposita squadra composta da vigili urbani ed operatori ecologici – a partire da domani – avvierà controlli sistematici sull’intero territorio comunale per “il rispetto dell’Ordinanza sindacale” che disciplina il servizio di raccolta differenziata in città. La “pattuglia mista” sarà impegnata in due turnazioni quotidiane (mattina e pomeriggio) con il compito di prevenire eventuali trasgressioni, nonché scoraggiare l’abbandono indiscriminato dei rifiuti. “Assieme alla ditta incaricata, sottolinea il vice sindaco Milazzo, attueremo un monitoraggio costante delle aree interessate; e ciò al fine di accertare che gli utenti seguano le indicazioni per il corretto smaltimento dei rifiuti”.

Tutto chiaro. Ma al di là del fatto che Aimeri controlla i cittadini, chi controlla Aimeri ?

A Marsala sembra che l’amministrazione trovi più conveniente e facile prendersela con i cittadini e scaricare loro addosso chiare responsabilità e “silenzi” politiche su Aimeri.

L’amministrazione di Marsala non chiarisce perché ha appaltato il servizio di pulizia del cimitero con un bando di gara di 108 mila euro quando il servizio è previsto venga garantito da Aimeri.

L’amministrazione di Marsala non parla dei servizi appaltati che Aimeri non garantisce.

L’amministrazione non dice se in questi mesi, e la cosa continua, durante i quali i servizi da capitolato non sono stati garantiti o garantiti in parte minimale (5% del totale), Aimeri intascherà integralmente le “mensilità” e senza decurtazioni.

L’amministrazione di Marsala insomma, a differenza di quanto fa Valderice, tace su Aimeri ed “vigila” sui cittadini.  

Una buona politica…