- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

L’Iran sciita addestra i Talebani, sunniti, ad uccidere militari NATO

talebanoSecondo fonti afghane, l’Iran addestra i talebani per un migliore attacco contro le truppe della Nato. Questo, secondo quanto viene riportato, è stato rivelato da due comandanti talebani, ma nota agli Usa visto che l’ambasciatore americano a Kabul, Karl Eikenberry, qualche tempo fa si è detto preoccupato delle “relazioni” tra Iran e talebani con una affermazione che non lascia dubbi: “L’Iran o elementi in Iran hanno deciso di aiutare la formazione e alcune armi per i talebani”.
Il quotidiano Times, citando i comandanti ha riferito che funzionari iraniani sono stati pagati per insegnare ai talebani organizzare imboscate e costruire ordigni improvvisati (IED), che tanto preoccupano le forze Nato.  

Il “corso” di addestramento, svolto con istruttori in borghese, sarebbe durato tre mesi e tra le attività previste c’erano anche esercitazioni di tiro e diviso in tre fasi.  

La prima dedicata alla metodologia di attacco di convogli e tecniche di guerriglia, cioè “mordi e fuggi”, la seconda fase dedicata essenzialmente alla costruzione di ordigni esplosivi improvvisati, a volte comandati da semplici telefonici cellulari, e la terza ed ultima fase per imparare la tecnica di assalto di basi e posti di blocco.

Questo idillio tra la comunità sunnita dei talebani e quella sciita iraniana, potrebbe avere tante motivazioni ma la più ricorrente sarebbe quella che l’obiettino iraniano possa coincidere con quello talebano e cioè uccidere il comune nemico, cioè gli USA.

D’altra parte le affermazioni di un comandante talebano non lasciano dubbi: “La nostra religione e le nostre storie sono diverse ma il nostro obiettivo è lo stesso. Tutti e due vogliamo uccidere gli americani”.