- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Marsala. CdA di azienda “municipalizzata” affida ai sui membri incarico esterno …

Succede anche questo a Marsala. Il presidente del Consiglio di Amministrazione della Società “uni personale” Lilibeo Marsala, interamente partecipata dal Comune di Marsala e nata in modo alquanto anomalo e senza l’approvazione del Consiglio Comunale così come prevede il Regolamento Comunale, ha firmato per se stesso e per i due consiglieri , la lettera di incarico per “monitorare” un progetto realizzato dalla stessa società.

In pratica, il committente diventa anche commissionario, quasi che il Sindaco di Marsala decidesse di “monitorare” un progetto comunale e affida l’incarico …. a se stesso.

Il fatto è accaduto alla fine del 2008 ma è emerso proprio grazie all’attività di un Consigliere Comunale, Agostino Licar, che  durante un suo intervento in Consiglio, ha rilevato che “la vergogna non finisce qui e, infatti, senza alcuna procedura di evidenza pubblica, come sarebbe stato doveroso, vengono affidati incarichi ben pagati a professionisti di dubbia competenza: Si tratta infatti di professionisti pagati alla fine del 2008 con emissione numerate di fatture con il n- 1 o poco più. Non dovevano essere tanto affermati se alla fine dell’anno emettono la fattura n.1.

Ed invece: per i coordinamento del progetto, durato tre mesi,  (un tempo anomalo) viene pagato un compenso di 13.520,00 euro giusta fattura n. 1 del 28/11/2008, viene stipulato un contratto di noleggio per l’importo di 3.168,00 euor per noleggio di attrezzatura informaticva che, secondo Licari, la società possiede comunque, e sarebbe stato meno costoso se fosse stata acquista  anziché “noleggiarla”.

Sempre secondo Licari, alle dipendenti della società vengono erogati 1.200,00 euro per aver fatto da cerimoniere per mezza giornata nel corso di un convegno svoltosi il 28/11/2008. Importo concesso ovviamente, secondo Licari, extra retribuzione.

Per la semplice rendicontazione del progetto, e cioè elencare trenta fatture, Licari indicata un pagamento di 7.000,00 euro ad un altro “professionista” che ha emesso la fattura n. 1 del 27/11/2008.

Secondo quanto affermato dal Consigliere Licari, il Presidente del CdA si è assegnato un incarico di euro retribuito con la modica somma  di euro 4.632,65, firmando personalmente la lettera di incarico a se stesso ed ai due consiglieri ai quali ha riconosciuto un onorario di 1772,85 euro per “monitare” anch’egli il progetto al primo, mentre al secondo l’importo di 1.600,00 euro quale responsabile promozione e diffusione.

Ora, ove si evidenzia che questa società è un organismo pubblico e quindi assimilabile ad una pubblica amministrazione, apparrebbe evidente che nessuna procedura di evidenza pubblica sarebbe stata seguita dal CdA della Società Lilibeo Marsala.

Non meno importante sottolineare l’anomalo comportamento del suo presidente che affida a se stesso e ai due suoi consiglieri, incarichi per progetti gestiti dalla società stessa.

Anche questo, come altro accade a Marsala.