- Osservatorio Sicilia/Mondo e Dintorni - http://www.osservatorio-sicilia.it -

Vertenza Siremar. L’ U.S.C.L.A.C. / U.N.C.Di.M. sull’incontro in Prefettura a Palermo

L’incontro ha avuto esclusivamente per oggetto la tutela dei diritti del Personale Siremar. In tale ottica si è chiesta la sistemazione del  Personale dipendente di tale Società, con effettuazione delle pluriennali promozioni e le immissioni di coloro che da alcuni lustri lavorano con contratto da precari (Turno Particolare) quale fatto propedeutico ad ogni altro, comprese le supposte necessità di mobilità da altre Società del Gruppo. Non avendo avuto alcuna certezza in merito siamo costretti ad annunciare la prossima calendarizzazione degli scioperi nel rigoroso rispetto delle norme che lo regolamentano. 

Nel corso dell’incontro abbiamo evidenziato che la nostra proposizione, coincidente con quanto previsto dal C.C.N.L., produrrebbe cospicuo risparmio azzerando i numerosi ricorsi legali da tempo instaurati dagli aventi diritto. L’operazione, peraltro, non avrebbe nessun costo aggiuntivo perché il personale è costantemente impiegato da molti anni nelle qualifiche di funzionamento con le relative retribuzioni. Abbiamo chiesto di estendere la contrattuale assistenza complementare sanitaria ai mancati promossi nelle qualifiche di Comandanti e Direttori di Macchina, oggi esclusi perché considerati funzionanti nel mentre in fase di rinnovo contrattuale che introdusse tale copertura assistenziale furono destinate risorse per un numero pari di dipendenti necessari al fabbisogno aziendale, a ripetizione, da moltissimi anni abbondantemente soddisfatto con i funzionanti che Siremar si ostina a non volere promuovere.

Cap. Francesco Giuseppe D’anniballe
Membro della Segreteria Nazionale