- Osservatorio Sicilia - http://www.osservatorio-sicilia.it -

CULTURA: Aidone e la Sicilia pronte per l’abbraccio a Demetra e Kore

Si è concluso in queste ore ad Aidone il nuovo allestimento per il primo “Ritorno delle Dee”, quelle statue di Dèmetra e Kore, madre e figlia nella mitologia greca, che domani, domenica 13 dicembre, saranno esposte per la prima volta in Italia, nel  Museo Archeologico di Aidone, in provincia di Enna. Si tratta di due acròliti – teste, mani e piedi di statue che nel caso di Demetra e Kore sono fra i più raffinati esemplari di scultura greca arcaica in Sicilia – restituiti di recente dagli Stati Uniti dove erano giunte, attraverso mercanti d’arte clandestini, più di trent’anni fa.

Per la loro prima esposizione in Italia uno staff di archeologi, architetti, artigiani e semplici volontari ha lavorato alacremente fino a stamani sotto la direzione del Soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali di Enna, Beatrice Basile, per preparare questo allestimento particolarmente innovativo – riunisce arcaico e contemporaneo – cui ha collaborato la stilista siciliana Marella Ferrera. Entusiasta Malcom Bell III, l’archeologo che dirige a Morgantina gli scavi della missione  statunitense e che si è congratulato per l’eccellente studio delle proporzioni che la Ferrera ha elaborato con l’artista e disegnatore archeologico Salvo Russo. Con loro era anche Silvio Raffiotta, l’ex Procuratore della Repubblica di Enna protagonista dell’inchiesta internazionale che ha portato alla restituzione dei reperti (vedi foto).

L’arrivo delle due statue ad Aidone avvia il progetto “Morgantina 2009-11. Il Ritorno delle Dee” che prevede una serie di rientri dagli Stati Uniti nel territorio di Enna che – grazie all’antica Morgantina e alla Villa del Casale di Piazza Armerina – si avvia ad arricchire l’offerta siciliana di distretti archeologici di rilievo come la Valle dei Templi di Agrigento e la Neapolis di Siracusa. Dagli USA, infatti, dove i reperti sono giunti clandestinamente 30 anni fa, saranno restituiti alla Soprintendenza di Enna nei prossimi sei mesi anche gli argenti di Eupolemo e, nel gennaio 2011, la Dea del Getty conosciuta come Venere di Morgantina.

L’inaugurazione della mostra di Dèmetra e Kore, salutata già dalla sera di sabato con un concerto rock ospitato nella centrale piazza del paese ennese e trasmesso dalle radio universitarie di tutta Italia, è in programma per le 10 di domenica nel Museo di Aidone.